Seggiolone Chicco Polly Progress 5

Quando si tratta di oggetti per i più piccoli è sempre difficile scegliere quelli migliori, che si adattino alle loro e alle nostre esigenze, oltre che alle nostre tasche. Una delle spese più ingenti dopo quella del passeggino, cronologicamente parlando, è il seggiolone, oggetto indispensabile quando, generalmente a partire dai 6 mesi, si inizia con lo svezzamento. Il seggiolone che ho acquistato per il mio bambino è il Polly Progress 5 del marchio Chicco.

È un prodotto esteticamente ben fatto, bello da vedere, robusto e resistente. Ne esistono diverse versioni in base al colore. Ho scelto questo seggiolone per una ragione secondo me molto valida, la sua versatilità. Polly, infatti, oltre ad essere un classico seggiolone, ha la seduta regolabile in altezza in modo da trasformarlo in una sedia quando il bambino sarà più grande, può diventare una comoda sdraietta e, ancora, può essere smontato dalla base e la seduta fissata su una qualunque sedia come rialzo.

Pro del seggiolone Polly Progress 5

Credo si tratti di un prodotto qualitativamente ottimo, non proprio economico, però credo che siano soldi ben spesi. Lo sto utilizzando regolarmente e ha delle caratteristiche che amo molto:

lo schienale regolabile: permette di far sdraiare il bambino dopo che ha mangiato, quando inizia a dare segni di cedimento, permettendogli di riposare comodamente e quasi completamente disteso;

il vassoio removibile: la parte superiore del vassoio può essere smontata semplicemente e lavata comodamente sotto il getto d’acqua. Cosa da non sottovalutare quando si ha a che fare con bambini che impiastricciano tutto;

occupa poco spazio: una volta chiuso diventa davvero poco ingombrante, ha lo spessore di un asse da stiro o lo si ripone comodamente anche in spazi piccoli. Inoltre la chiusura è semplice e veloce, la si aziona tramite dei bottoni posti dietro lo schienale;

tanti colori alla moda: io ho acquistato un delizioso verde acceso, ma è possibile scegliere tra varie tinte, dal rosso al nero, dai beige al rosa.

Contro del seggiolone Polly Progress 5

Nonostante si tratti un valido prodotto ci sono alcune cose che davvero non mi sono piaciute:

le ruote non girevoli: è dotato di quattro ruote di cui due girevoli, quelle posteriori, una scelta insolita e devo ammettere davvero poco funzionale al punto che mi costringe a strane manovre se voglio spostarlo da un posto all’altro, cosa ancor più complicata se c’è mio figlio a bordo;

difficile regolazione: confesso che si tratta una manovra che probabilmente non andrebbe fatta, ma a me è capitato di averne la necessità, calare o salire la seduta quando in bambino è seduto è un’impresa quasi impossibile, si può ovviare al problema sistemando l’altezza giusta prima ancora di farci sedere il pargolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *