WiFi pericoloso per i bambini? Le misure da adottare

Care mamme,

l’argomento bambini e salute, da quando siamo diventate mamme, è quello che ci sta maggiormente a cuore. La loro salute e il loro benessere, rappresentano la nostra serenità e tranquillità, e ci impegniamo nel quotidiano per garantire loro il meglio.

Ma siamo a conoscenza dei subdoli pericoli a cui la tecnologia espone i nostri bambini? Pericoli “alla portata di tutti”, come l’esposizione alle radiazioni emanate dai congegni elettronici che utilizziamo tutti i giorni per comunicare come telefono, tablet, pc e via dicendo.

I dati della ricerca

I dati dello studio effettuato dall’University of California parlano chiaro. Esporre i soggetti in età pediatrica alle onde elettromagnetiche, comprese quelle emanate dagli apparecchi con connessione wireless (WiFi), è potenzialmente pericoloso e aumenta il rischio di contrarre delle particolari forme tumorali molto aggressive e degenerative nei bambini, che si sviluppano spesso in un secondo momento, quando la malattia è già conclamata.

Questo perché, fisiologicamente parlando, la struttura cranica di un bambino è più debole ed esposta rispetto a quella di un adulto. I tessuti cerebrali dei bambini sono meno spessi e più molli rispetto a quelli degli adulti e permettono l’assorbimento delle radiazioni dannose a lungo termine.

Gli apparecchi incriminati

Ad essere accusati di provocare pericolose patologie e malattie tumorali, sono i seguenti apparecchi elettronici che funzionano attraverso connessione con rete WiFi:

  • tablet,
  • telefoni cellulari,
  • pc portatili,
  • consolle con connessione wireless
  • ma anche i comuni elettrodomestici che governano da tempo le nostre casa, come forno a microonde, televisione e radio.

Nonostante le onde emesse abbiano una potenza relativamente bassa, a lungo andare la continua esposizione a queste ultime risulta dannosa.

I consigli per scongiurare il rischio

Come per ogni cosa, vige la regola del buon senso:

  • evitare di esporre neonati e bambini alle onde elettromagnetiche
  • limitare l’uso di apparecchi potenzialmente incriminati
  • mantenere la distanza di sicurezza di almeno 20 cm durante l’utilizzo del pc
  • evitare l’utilizzo di consolle e giocattoli che sfruttano la connessione wireless

(fonte immagine Pixabay.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *