fbpx

Test di gravidanza, istruzioni per l’uso

È mattina presto. Luigi dorme ancora, ma la mia impazienza e la frenesia di questi giorni non mi fanno dormire. Non posso resistere, non posso aspettare, non posso far null’altro che non sia quel cavolo di test.
Ho un ritardo di 4 giorni… è vero, non sono molti, ma sono sempre stata puntuale come un orologio svizzero… di conseguenza, io e Luigi abbiamo comprato il test in farmacia ieri.
Ok, ci siamo. Spacchetto la confezione e procedo alle operazioni necessarie. Fatto tutto, aspetto la comparsa delle striscette sul test.
L’attesa è infinita…
Ma ad un certo punto il risultato tanto atteso arriva! Ci sono due striscette… quella di controllo è ben visibile e quella che indica la positività timidamente appare! Sono incinta!
Mi siedo sul gabinetto… e con le lacrime agli occhi, penso con gioia “Diventerò mamma!”

Il momento del test di gravidanza è sicuramente un attimo magico: le speranze sono molte, la mente vaga tra mille sogni e altrettanti desideri e l’eccitazione è tanta. Fare il test non è certamente una cosa difficoltosa da eseguire, ma possono insorgere nel farlo piccoli dubbi… e allora proviamo a rispondere a tali dubbi!

Che cosa ricerca il test di gravidanza?

Il test di gravidanza è un esame biochimico che ricerca nelle urine della mamma la presenza e la concentrazione dell’ormone hCG (gonadotropina corionica umana), ovvero una sostanza prodotta dal “feto” già in epoche precocissime di gravidanza.

Dove e come effettuare il test?

La ricerca dell’ormone hCG può essere fatta attraverso 3 modalità:

  1. Esame di laboratorio: Il campione di urine della mamma viene elaborato ed analizzato da un laboratorio specialistico che, in genere, si trova all’interno delle strutture sanitarie e degli ospedali; a seguito di tale esame, viene fornito alla mamma un referto scritto;
  2. Esame in farmacia: Alcune farmacie hanno la possibilità di svolgere un test in negozio e di rilasciare alla madre una certificazione della positività dello stesso;
  3. Test di gravidanza a domicilio: Oggigiorno, è possibile comprare (senza prescrizione medica) il test di gravidanza nei negozi ed effettuarlo a domicilio; questa metodica si rivela essere molto comoda, ma non permette di avere un referto scritto riguardo il proprio stato di gravidanza.

Dove si compra il test di gravidanza?

La metodica più utilizzata è certamente la terza, tra quelle elencate prima. È facile da eseguire, economica, comoda e garantisce un discreto livello di privacy.  Per eseguire il test a domicilio, è necessario comprare il kit predisposto.

Mentre alcuni anni fa, i test di gravidanza erano disponibili solo in farmacia (talvolta con prezzi anche molto elevati), oggi è possibile acquistarli anche al supermercato. I prezzi variano molto in base alla marca scelta e a come viene indicato il risultato positivo o negativo, ma in genere non sono mai superiori ai 15 euro.

Non volete che nessuno vi veda acquistarlo? Potte ordinarli comodamente a questo link: https://amzn.to/2MZPys2

In quale giorno è meglio farlo?

L’ormone hCG inizia a essere prodotto dal “feto” dopo qualche giorno rispetto al momento della fecondazione. Da questo momento, la sua produzione aumenta fino ad arrivare ad una massima quantità per poi discendere nuovamente.

Perchè il test di gravidanza diventi positivo, è necessario che nelle urine vi sia almeno un certo quantitativo di hCG. Per questo motivo, è necessario aspettare almeno il primo giorno di ritardo del flusso mestruale per effettuare il test. In questo modo dovrebbe abbassarsi al minimo il rischio di avere un risultato negativo, nonostante sia presente una gravidanza in atto.

In quale orario è meglio farlo?

Molti anni fa veniva consigliato di effettuare il test di gravidanza sulle prime urine del mattino, in quanto più concentrate rispetto a quelle della giornata. Oggi i test in commercio sono molto più precisi ed affidabili, per cui le case produttrici in genere non consigliano più un momento preciso in cui effettuarlo.

Per una maggiore sicurezza e attendibilità, può avere comunque senso misurare l’ormone hCG sulle prime urine del mattino, se non c’è un’effettiva urgenza nel misurare tale ormone.

Come si fa?

L’effettuazione del test è molto semplice:

  • Spacchettare la confezione ed estrarre lo stick, senza toccare la striscetta che raccoglierà l’urina;
  • Raccogliere un po’ di urina in un bicchiere e immergere la striscetta dello stick (oppure bagnare la striscetta direttamente con il getto di urina);
  • Disporre il test in orizzontale e attendere il risultato.

A seconda del tipo di test che si compra il risultato può essere di due tipologie:

  1.  Se è presente un piccolo monitor, appare la scritta “Positivo – Incinta” o “Negativo – Non incinta”;
  2. Se non è presente il monitor, dovrebbero apparire una o due striscette colorate: una striscia colorata deve sempre apparire e indica il fatto che il test è stato eseguito e che lo stick funziona correttamente (striscia di controllo); la seconda striscia appare se il risultato è positivo (attenzione: anche se la seconda striscia è poco evidente o più chiara come colore, il test viene comunque considerato positivo).

E se è negativo?

Il test può essere negativo per due ragioni:

  1. Non è presente una gravidanza;
  2. È presente una gravidanza, ma molto iniziale, per cui il livello di hCG è così basso da non poter essere ancora rilevato dal test.

Per maggiore sicurezza, è possibile ripetere il test a distanza di una settimana.A cura di Clara Baudino
Ostetrica e Insegnante di Massaggio Infantile AIMI
Tel: 3493424908
adognidonnalasuaostetrica@gmail.com  

(fonte foto: gopixpic.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *