Tappe del bambino: neonato a 6 mesi

Il neonato a 6 mesi si trova in pieno sviluppo cognitivo e motorio, il suo sonno inizia a cambiare e lui prende sempre più contatto con le cose e le persone che lo circondano. La faccenda inizia a farsi davvero interessante, vediamo perché.

Sviluppo motorio nel neonato di 6 mesi

Il neonato al 6° mese comincia a perfezionare sempre più i suoi movimenti, si incanta a guardare ciò che si muove davanti a lui e se capisce che ad un certo gesto corrisponde una determinata reazione, lo ripete all’infinito. Ne è un esempio il buttare i giochi per terra a ripetizione. Sperimenta movimenti nuovi e controlla sempre meglio i movimenti delle mani. Comincia a girarsi a pancia in giù, soprattutto quando viene cambiato, e a sviluppare la coordinazione occhio-mano. Inizia la fase di pre-gattonamento in cui scalcia. Spuntano, ad alcuni, i primi dentini in questo mese. Comincerà anche a riconoscere le persone attorno a sè e provare diffidenza nei confronti degli estranei.

A 6 mesi inoltre, il neonato sta seduto riuscendo a sostenersi da solo, afferra gli oggetti con l’intera mano e la sua soglia di attenzione è più alta rispetto a prima. Si porta ogni cosa alla bocca ed è interessato al gioco attivo, restando in attesa se il suo interlocutore fa una pausa.

Sviluppo del sonno nei neonati di 6 mesi

Un altro elemento che va a modificarsi in questo periodo è il sonno. Esso tende a stabilizzarsi. In questa fase è normale che il piccolo voglia dormire nel lettone con mamma e papà, soprattutto se la figura materna ha ricominciato a lavorare e non la vede tutto il giorno. E’ il suo modo per dimostrare attaccamento. Niente di preoccupante, c’è tutto il tempo per staccarlo e insegnargli a dormire nel proprio lettino. Anzi, le coccole lo aiutano ad addormentarsi in modo più sereno e veloce.

Lo svezzamento

A sei mesi il neonato comincia lo svezzamento, si iniziano a introdurre i primi alimenti e il piccolo mostra le sue preferenze in fatto di alimenti. Tuo figlio comincia a sentire e riconoscere i gusti e anche a pasticciare con il cibo. Cosa assolutamente normale e indispensabile affinché il piccolo prenda coscienza di ciò che ha davanti.

Questa fase necessità di tanta pazienza, il latte non va messo da parte, l’allattamento deve essere ancora una parte fondamentale dell’alimentazione di tuo figlio. Si comincia con un pasto al giorno, introducendo progressivamente tutti gli alimenti. In questa fase della sua vita, il neonato, necessita di un apporto maggiore di grassi e di minori proteine. E’ importante seguire i segnali che il bambino invia ai genitori, non forzarlo a mangiare qualcosa che non gradisce e ascoltare i consigli del pediatra. Un pre-requisito fondamentale per l’inizio dello svezzamento è che il bambino stia seduto e sostenga la testa in modo autonomo.

Consigli utili per la gestione di un neonato di 6 mesi

Di qui a poco tuo figlio comincerà a gattonare, esplorando ogni angolo della casa, anche quelli meno sicuri. E’ bene attrezzarsi per tempo e iniziare a valutare l’installazione di protezioni per spigoli e prese di corrente. Occhio anche ai primi dolori alle gengive per l’uscita dei dentini, in commercio esistono tanti gel lenitivi, da applicare nelle zone interessate, che possono aiutarlo con questo fastidio. Consigliati anche i giochi per la dentizione da tenere in frigorifero, o in alternativa il ciuccio raffreddato. Infine, la poppata notturna andrebbe pian piano eliminata. Infatti, se lo svezzamento procede bene, non si tratta di una richiesta per fame ma di una consolazione. Quando il neonato inizia a piangere, nel corso della notte, invece di allattarlo cerca di distrarlo e coccolarlo, con il fine di farlo riaddormentare. Armati di tanta pazienza e non demordere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *