Significato dei disegni, cosa nascondono le figure che i bimbi rappresentano?

Care mamme,

eccoci ancora qui per parlare del significato dei disegni dei nostri bambini, per cercare di interpretare emozioni, paure, sentimenti e caratteristiche della personalità dei nostri figli. Dopo il primo post dedicato alle caratteristiche della figura disegnata e dei colori usati, adesso approfondiamo il discorso.

La figura umana

  • Testa: se disegnata piccola è sinonimo di timidezza e chiusura, mentre se disegnata in modo molto grande e spropositata rispetto al resto dell corpo rappresenta estroversione e sicurezza.
  • Occhi: grandi e aperti indicano curiosità e aggressività; piccoli e aperti poca fiducia in se stesso; chiusi bisogno di attenzione e di approvazione.
  • Bocca: proporzionata significa autocontrollo e capacità di comunicazione anche con gli adulti; molto grande sta per aggressività e estrema immaginazione; piccola, invece, insicurezza e inadeguatezza.
  • Collo: se assente o è molto corto indica fragilità emotiva. Se molto lungo c’è desiderio di essere al centro dell’attenzione. Se proporzionato rivela autocontrollo, equilibrio e abilità artistiche.
  • Gambe: se molto lunghe rispetto al corpo nascondono ansia di crescere, desiderio di autonomia e curiosità. Se troppo corte, sicurezza in sé e equilibrio. Proporzionate indicano sicurezza, serenità e autocontrollo. Diverse tra loro, poca conoscenza del proprio corpo.
  • Braccia: se assenti rappresentano collera e sensi di colpa. Se corte bisogno di rassicurazione e poca sicurezza in se stesso. Se molto lunghe indicano estroversione e curiosità.
  • Mani: se assenti indicano insicurezza e bisogno di protezione; se piccole serenità; se troppo grandi desiderio di coccole e attenzioni.
  • Piedi: assenti o piccoli indicano insicurezza. Grandi, invece, sicurezza in se stesso.

Altre figure ricorrenti

  • Albero: questa figura, rappresenta il proprio “io”; con le radici rappresenta i legami con la famiglia, soprattutto con la mamma. Senza radici sottolinea l’assenza dell’amore materno. Tronco basso sicurezza, tronco basso insicurezza. Chioma folta: apertura verso l’esterno; mancanza di chioma: introversione e timidezza. Albero grande: estroversione e curiosità; albero molto piccolo: timidezza e introversione.
  • Sole: il sole rappresenta la figura paterna.  Sole senza raggi indica un rapporto distaccato. Raggi gialli e ben delineati: affetto e stabilità dalla figura paterna. Raggi molto pronunciati: papà presente e protettivo. Raggi rossi: timore verso la figura paterna.
  • Luna: la luna rappresenta la mamma. Luna a falce: mancanza della figura materna. Luna piena: definizione della propria identità.
  • Casa: rappresenta la famiglia. Una casa grande: spontaneità, generosità e altruismo. Casa piccola: timidezza, bisogno di conferme. Casa con finestre aperte: bisogno di libertà e autonomia; finestre chiuse: chiusura verso il mondo esterno.
  • Arcobaleno: denota il bisogno di sentirsi protetto e sicuro, la voglia di indipendenza ma la consapevolezza di non potercela ancora fare “da solo”. L’arcobaleno con la terra o il prato indica un bambino sereno e sicuro del grande amore della mamma.
  • Nuvole: denotano uno stato d’animo negativo, inquietudine, paura.
  • Fiori: indicano gioia e spensieratezza.

(fonte immagine Pixabay.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *