Scrive biglietti al figlio perché la possa ricordare anche dopo la sua morte: la storia di Rowena

Care mamme,

arriva dall’Inghilterra una storia davvero commovente, che ci mostra quanto può essere grande l’amore di una madre.

La storia parla di Rowena, giovane mamma di 33 anni che, a causa di un cancro all’intestino, sa già che le sarà preclusa la cosa che vorrebbe di più al mondo: veder crescere suo figlio Freddie, di appena 3 anni.

A Rowena restano infatti solo pochi mesi di vita, ne è consapevole, ma ha deciso di non sprecarli piangendosi addosso per l’ingiustizia subita, ma facendo un regalo a suo figlio, un dono per la vita. Questa mamma coraggiosa ha infatti scritto un biglietto di auguri per ogni futuro compleanno di suo figlio, fino al 21esimo, e uno per ogni ricorrenza della sua vita – il primo giorno di scuola, il diploma, la laurea, il matrimonio – scrivendo quelle parole che sa non potrà mai dirgli, ma alle quali non vuole rinunciare.

Non solo, ha anche aperto un indirizzo mail a nome del figlio, a cui inviare messaggi scritti durante la sua malattia, per raccontargli le sue giornate e la loro vita insieme, ha registrato un CD con le sue canzoni e filastrocche preferite e progetta anche di scrivere dei brevi racconti per bambini e filmarsi mentre li legge.

Rowena cerca in questo modo di preparare suo figlio alla sua imminente vita senza di lei e, allo stesso tempo, di non fargli sentire troppo la sua mancanza. Per questo Rowena ha delegato al fedele orsetto di Freddie il compito di fare da tramite tra lei e il piccolo: quando Freddie parlerà all’orecchio dell’orsacchiotto sarà come se parlasse con lei, come se lei fosse ancora con lì con lui.

Come dichiara Rowena al Daily Mail, “È straziante preparare mio figlio alla mia assenza. Ho scoperto di avere il cancro all’intestino dopo la gravidanza, i primi sintomi del male sono stati confusi con l’attesa stessa di Freddie e poi ero troppo giovane perché i medici potessero pensare una tale malattia”. Ma Rowena non si è data per vinta e ha lottato con tutte le sue forze ma ora, dopo la scoperta di nuove metastasi, ha davvero preso coscienza che non potrà vincere contro il male.

Così sta dedicando tutto il tempo che le resta al suo adorato Freddie, perché “ogni ora che trascorro con lui è preziosa” e ammette di essere gelosa delle persone che potranno occuparsi di lui, soprattutto se pensa ad una possibile nuova mamma, ma è sicura che suo figlio, grazie alle lettere che ha preparato per lui, non la dimenticherà.

Intanto, Rowena si sta sottoponendo a sfiancanti cicli di chemioterapia, radioterapia e affronterà nuove operazioni, nella speranza di guadagnare ancora un po’ di tempo da vivere, per poterlo dedicare al suo bambino. “Molte persone con una malattia terminale” – spiega Rowena – “sostengono sia più importante la qualità della vita piuttosto che la quantità. Non potrei essere più in disaccordo”. Perché ogni minuto strappato alla morte è un minuto in più da passare con Freddie.

Una donna da ammirare, non trovate?

Immagini tratte da Dailymail.co.uk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *