fbpx

Scegliere la tettarella

E’ di fondamentale importanza la scelta di una buona tettarella da mettere sul biberon, a volte è necessario fare qualche prova prima di trovare la tettarella giusta che si adatti alla suzione del vostro bambino.

In commercio ne esistono di due materiali , in caucciù (marroni scuro) e in silicone(bianco trasparente).

Quelle in silicone invece sono più rigide e si induriscono più facilmente con la sterilizzazione, ma la loro superficie è liscia e indolore.

Esistono tettarelle a flusso variabile, che presentano all’estremità una fessura che permette di scegliere fra tre velocità, e altre a flusso unico con uno due o tre fori (che cambiano a seconda dell’età del bambino).

Ogni tipo di tettarella esiste nella misura per i primi mesi e per il proseguimento ( sulle tettarelle sono indicati i numeri).

In alcuni particolari casi il pediatra può consigliarvi una tettarella con più fori, se per esempio il bimbo ha problemi di reflusso o di lentezza nella suzione etc etc..

Ne esistono di tre forme: a punta tonda detta “a ciliegia” o anatomica, che riprende la forma del capezzolo, e con valvola,per regolare l’ingresso dell’aria e il flusso del latte.

Oggi le case produttrici ne producono di modelli sempre più particolari con l’obiettivo di fornire ai neonati un totale confort durante l’allattamento, voi scegliete quella che più si adatta al vostro bambino ed evitate di cambiarla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *