Scegliere il corredino di un neonato può essere complicato: suggerimenti e consigli per gli acquisti

Quando nasce un bambino, la neo-mamma pensa di aver necessità di molti vestiti per il proprio cucciolo e la ricerca di abbigliamento bambini che sia comodo ma piacevole si fa spasmodica. Che un bambino piccolo abbia necessità di un corredino abbastanza ricco è senz’altro vero, visto che un neonato ha l’innata tendenza a sporcarsi facilmente. Tuttavia, bisogna sempre confrontare le caratteristiche dei vestiti e valutare se il loro utilizzo effettivo valga completamente il denaro speso per l’acquisto.

L’abbigliamento bambini richiede, infatti, una valutazione accurata per non pentirsi di aver comprato vestiti poco versatili e comodi. Prima di ogni acquisto la domanda da porsi è se quel capo sia adatto: ricorda che, anche se un bambino è piccolo, in realtà ha già le proprie esigenze e, perché no, i propri gusti. Vediamo quali sono alcuni suggerimenti da prendere in considerazione.

La scelta del tessuto

Scegli sempre un tessuto naturale facilmente lavabile e stirabile. Assicurati che sia confortevole e privo di parti che si possano staccare. Se il tuo bambino è molto piccolo la sua pelle è ancora più delicata e non deve subire frizioni su fili e cuciture. La cosa importante è scegliere capi di buona qualità; la previsione è che un body o una tutina da neonato dovranno resistere inalterati a centinaia di lavaggi. Un altro suggerimento è quello di valutare il periodo dell’anno della nascita. Se il bambino nasce in primavera o in estate potrai orientarti su cotone o lino, ma dovrai sempre avere a disposizione anche qualcosa di più pesante, non fosse altro per difenderlo dall’impatto dell’aria condizionata. Se invece la nascita avviene nel periodo freddo, puoi prendere in considerazione la ciniglia di cotone o una lana morbidissima. Tutine, body e salopette costituiscono i modelli più pratici.

La scelta della taglia

Scegliere la taglia per un vestito da neonato può sembrare complicato. Se sei dibattuta tra due taglie diverse, pensa che la crescita, nei bambini più piccoli, è esponenziale e veloce. Scegli tranquillamente la taglia più grande, a meno che la differenza non sia tale da ridurre troppo il comfort per il bambino. Ricorda sempre che all’interno della tutina o del body deve trovare posto il pannolone. Il bambino, infine, ha l’esigenza di sentirsi libero e di poter assumere le posizioni che il suo corpicino ritiene più comode.

La scelta delle quantità

Il dubbio che attanaglia ogni mamma è quanti vestiti da neonato siano veramente indispensabili, visto che i bambini crescono in fretta. A questa domanda, così comune nei pensieri di tutte le mamme, possiamo rispondere facendo qualche valutazione numerica.

Un neonato, tra problemi fisiologici, come pipì e pupù, e magari qualche problemino di rigurgito, dovrà essere cambiato dalle 5 alle 7 volte al giorno. Considerando i tempi tecnici di lavaggio e di asciugatura, serviranno almeno 14 tutine d’estate e 18 d’inverno o qualcuna meno se decidi di acquistare anche qualche altro tipo di vestito.

Generalmente, quando nasce un bambino, parenti e amici tendono a regalare abbigliamento bambini ma le loro scelte sono principalmente dettate dal piacere psicologico di acquistare oggetti graziosi e simpatici. Devi, perciò, prepararti acquistando tutti quei vestitini, magari di fattura e di tessuto più semplice, ma che sono essenziali nella gestione della vita quotidiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *