Recuperare la forma fisica dopo il parto

La ginnastica nel periodo post parto è decisamente consigliata ed utile per riconquistare la forma fisica in seguito ad una gravidanza. Premesso che -come ogni gravidanza– anche ogni fase post parto è soggettiva e può variare da donna a donna, è  importante che venga seguito un programma graduale di ginnastica per riacquistare le proprie forme e soprattutto sentirsi bene con se stesse. La prima fase andrebbe affrontata diversamente a seconda che si sia fatto un parto naturale o un parto cesareo.

Nel caso di un parto naturale si potrà iniziare una ginnastica dolce già 30/40 giorni dopo la nascita del bambino ed è da sottolineare che sarà sufficiente una moderata attività fisica per “toccare con mano” dei risultati in pochissime settimane. Nel caso di un parto cesareo, invece, si dovrà attendere più tempo prima di avviare una qualsiasi attività fisica -compreso il nuoto-, sempre lasciando che sia il ginecologo a consigliare il momento più opportuno per cominciare.

Nell’arco della gravidanza varia in maniera decisa l’assetto ormonale, causa di un ‘rilassamento’ delle fasce muscolari che consente e favorisce un aumento del volume addominale. Ginnastica e dieta sono di certo due strade da intraprendere,  con cautela e sempre dietro il consulto di un medico (soprattutto in ambito dietologico) o di un esperto in materia di allenamento. La ginnastica è pertanto indispensabile nel periodo del puerperio, non solo per motivazioni estetiche, ma proprio per una questione di salute.

Infatti muscoli addominali ed i legamenti della zona del bacino escono molto provati dal periodo della gravidanza e hanno bisogno di adeguati esercizi per essere rassodati e ritornare all’elasticità iniziale.

Per quanto riguarda la dieta la principale discriminante viene rappresentata  dall’allattamento: non c’è nulla di più sbagliato che allattare e mettersi a dieta. In questo periodo sarà importante mantenere un regime alimentare piuttosto completo e variato, con una giusta suddivisione di macronutrienti (carboidrati, proteine, grassi), micronutrienti (sali minerali, vitamine, fibre, ecc.) ed acqua. Il mantenimento di un ottimale stato dell’idratazione è un aspetto da curare non solo in seguito al parto, ma nel corso di tutta la nostra vita.

È davvero importante che la mamma dedichi un po’ di tempo a se stessa ed alla propria attività fisica (anche con l’aiuto del suo bimbo, perché no…) ed è necessario avere molta pazienza e non scoraggiarsi se il recupero della forma è lento, visto che è del tutto fisiologico che muscoli e  tessuti richiedano un po’ di tempo per tornare alla normalità. Dopo una gravidanza non tutte le donne perdono peso entro i primi tre mesi e spesso la pancia ha difficoltà a riassorbirsi … e in quei casi diventa una sorta di dramma, di tragedia. Meglio dunque aiutarsi con dell’esercizio fisico, sia per il recupero del benessere fisico che per quello mentale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *