Quando è l’uomo a richiedere un ritocchino

Gli uomini è vero non devono subire gli stessi cambiamenti repentini che le donne hanno dopo per esempio la gravidanza o la  menopausa, ma l’orologio biologico comunque ad un certo punto si fa sentire.

Un  cambiamento nel loro aspetto quindi con la comparsa di alcune rughette può portare ad un disagio, fino ad un’ alterazione dell’autostima.

Nell’uomo  a volte è paradossalmente un disturbo più accentuato che nella donna.

Infatti recentemente  indipendentemente che l’uomo svolga un’ attività legate al pubblico o una vita riservata, l’attenzione che mette al suo aspetto fisico è davvero intensa.

Oltre a corsi intensivi in palestra oltre a  regimi dietetici rigidissimi e oltre all’uso di sofisticate creme, molti uomini hanno iniziato a rivolgersi al chirurgo plastico. Per farvi capire l’entità dell’aumento di richiesta, negli stati uniti il numero di uomini che si sottoponevano a trattamenti di medicina estetica è passato da 225.000 nel 2000 a 1.1 milione nel 2011 !!

In italia non ci sono ancora dati del fenomeno che sicuramente è meno accentuato che negli stati Uniti ma non meno in crescita. Non stupitevi quindi se il vostro uomo vuole migliorarsi, spesso ha già sentito qualche suo conoscente o amico che l’ha fatto o semplicemte ha visto dei buoni risultati su di voi e non vuole sentirsi da meno.

Ma cosa richiedono gli uomini ?

Di solito vengono richiesti trattamenti poco costosi e poco invasivi ma non si sottraggono anche a procedure chirurgiche più complesse come la liposuzione dell’addome o dei fianchi o una correzione del seno (ginecomastia).

A grandi linee uno studio americano ha stilato un decalogo dell’invecchiamento maschile e dei relativi trattamenti.

L’uomo sulla trentina :

Il livello di testosterone inizia a diminuire e si ha una perdita dell’1% della massa muscolare ogni anno. E consigliato quindi un allenamento costante in palestra per mantenere il tono muscolare mentre per la pelle è sufficiente una buona idratazione, evitare il sole ed eventualmente dei trattamenti light di medicina estetica come la rivitalizzazione con ac. Ialuronico, vitamine ed amminoacidi.

L’uomo sulla quarantina:

A questa età la pelle inizia a perdere elasticità e si rendono necessari ac.ialuronico e la tossina botulinica. La pelle dell’uomo è più robusta di quella della donna e spesso i trattamenti sono più intensi.

Le zone più colpita nell’uomo a questa età sono sicuramente la fronte e la zona perioculare. L’uomo ha di solito delle rughe profonde e il trattamento è multi strato : tossina botulinica per evitare la contrazione muscolare e se residuano rughe, riempimento con acido ialuronico.

Da evitare comunque è l’effetto “stirato” che va bene per la donna ma nell’uomo appare molto innaturale.L’uomo sulla cinquantina:

In questa fase dell’età iniziano ad essere più evidenti dei cedimenti lungo la mandibola e il collo e ad essere presenti cedimenti e borse palpebrali.

La blefaroplastica diventa quindi un intervento comune, da eseguire se necessario e senza paura in quanto è un intervento minore ma con grande  effetto ringiovanente.

Tutto il resto del viso invece va trattato in modo soft:  filler per mascherare il cedimento o nei casi più marcati un lifting ma attenzione che non sia troppo spinto, abbiamo tutti presente il viso di Mickey Rourke!!

Dott.sa Fiorella Albonico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *