Parto ad alta quota: donna da alla luce due gemelle…in volo!

Care mamme,

volare con il pancione, lo sappiamo, non è sconsigliato anzi, l’aereo è uno dei mezzi più idonei per spostarsi in gravidanza, perché consente di effettuare un viaggio più breve e meno stancante rispetto a auto, treno e nave.

Ovviamente, bisogna adottare alcune precauzioni, prima fra tutte evitare di volare dopo l’ottavo mese, quindi dopo la settimana 36. Per le donne incinte di gemelli, la settimana da non superare è la 32esima.

Sembra fosse invece alla 35esima settimana Irina Vasylkova, la 25enne protagonista di una storia incredibile e, fortunatamente, a lieto fine. La donna, mamma di una bimba di 4 anni e incinta di due gemelline, si è sentita male mentre era su un volo della compagnia russa Polar Airlines, diretto da Zyryanka a Yakutsk, in Siberia.

Appena iniziate le doglie, Irina è stata subito soccorsa dalle hostess e dagli altri passeggeri tra i quali, fortunatamente, c’erano un’ostetrica e un medico.

Nel frattempo, il personale di bordo ha fatto il possibile per cercare di velocizzare l’atterraggio ma le due bimbe avevano troppa fretta di nascere, così la prima è venuta alla luce in volo, mentre la seconda in fase di atterraggio.

Per fortuna il tutto si è svolto senza complicazioni e mamma e bimbe, ricoverate subito in ospedale, stanno benone. Una gran gioia e un grande sollievo per tutti quelli che hanno assistito a questo evento davvero eccezionale, soprattutto per la compagnia aerea, che ha regalato ad Irina e alle sue figlie biglietti aerei gratis per tutta la vita.

Insomma, una bella storia che però avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi. E voi mamme, per non correre rischi inutili, le conoscete tutte le regole del volare sicuro in gravidanza?

(Fonte immagini: dailymail.co.uk)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *