Neonato e igiene: sterilizzare è necessario? Come si fa? Parte I

Care mamme,

questo articolo è rivolto sopratutto alle donne che sono appena diventate mamme e a quelle che lo diventeranno a breve, per darvi alcuni consigli su come sterilizzare tutto ciò che si utilizza per l’alimentazione del neonato, così come gli oggetti che entrano a contatto con la sua bocca (ciuccio, giochi, ecc) e il seno stesso.

Perché sterilizzare?

Come ben sapete, dalla nascita fino ai sei mesi di vita è indispensabile disinfettare e sterilizzare tutto ciò che entra in contatto con la bocca del neonato, perchè le sue difese immunitarie sono ancora insufficienti per combattere germi e batteri pericolosi per la sua salute che non vengono “sconfitti” con i classici lavaggi con acqua e detersivo. Seguendo alcune importanti norme igieniche e imparando i metodi di sterilizzazione, garantiamo al nostro piccolo la salvaguardia contro infezioni “casalinghe” (funghi/virus/batteri) facilmente contraibili. Imparerete con questo articolo che neonato e igiene vanno a braccetto nel dizionario delle mamme.

I pediatri ci suggeriscono di sterilizzare tettarelle, ciucci e giocattoli fino ai sei mesi di età, epoca in cui il bimbo incomincia ad afferrare gli oggetti con le manine e a portare tutto alla bocca. Oltre tale momento si rende quasi “inutile” e pressoché impossibile la sterilizzazione di tutto, poiché il bimbo porta alla bocca tutto ciò che gli capita a tiro, tra cui ad esempio, giocattoli che cadono sul pavimento durante il gioco stesso e che porta alla bocca ancora prima che la mamma abbia il tempo di lavarli e sterilizzarli.

Buone norme igieniche

Vivere in un’ambiente pulito e sano è la condizione ottimale migliore. Una corretta pulizia e igiene quotidiana degli ambienti, degli oggetti della cura e dell’alimentazione del piccolo è fondamentale. Nonostante l’importanza per l’igiene, è essenziale non confondere l’igiene stessa con una maniacale esigenza di sterilità in tutti gli ambienti casalinghi, inseguendo il piccolo con lo sterilizzatore o passando continuamente lo straccio sul pavimento! Ok quindi alle pulizie quotidiane, senza però diventare maniache del pulito.

Prima di sterilizzare gli oggetti è sempre necessario lavarli con acqua e sapone e risciacquarli, togliendo ogni minima traccia di detergente, così come prima di offrire il seno al piccolo, è bene lavarlo con un sapone neutro, sciacquarlo e asciugarlo, prima e dopo ogni poppata.

I tipi di sterilizzazione

Per sterilizzare gli oggetti e gli accessori della pappa, esistono diversi metodi:

  1. naturali
  2. chimici
  3. a caldo
  4. a freddo
  5. a vapore

Nella prossima parte di questo articolo vedremo quali sono e qual è il metodo più pratico per garantire sicurezza ed igiene al nostro piccolo.

 (fonte immagine: pixabay.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *