fbpx

Miglio sebaceo e acne neonatale

Nei primi mesi di vita sul viso del bambino si possono notare dei piccoli puntini bianchi e arrossati o di veri e propri punti neri leggermente in rilievo sulla pelle del viso del neonato (guance, fronte, naso e mento): si tratta di un fenomeno molto diffuso che va sotto il nome di miglio sebaceo o acne neonatale e che solitamente nel giro di pochi giorni tende a scomparire.

Si tratta di piccoli depositi di grasso dovuti all’effetto degli ormoni materni che, passando attraverso la placenta, stimolano eccessivamente le ghiandole sebacee del bambino causando così la comparsa dei brufoletti. Questi granuli puntiformi sono in realtà delle piccole cisti (formazioni contenenti all’interno delle sostanze liquide da accumulo di secrezione grassa).

Solitamente queste eruzioni sono presenti già alla nascita ma può essere le la comparsa si manifesti solo dopo qualche giorno. Di solito l’acne neonatale tende a scomparire entro il mese, e comunque non oltre un mese e mezzo.

Cosa fare per questo tipo manifestazioni? In realtà non occorre fare nulla, bisogna semplicemente attendere che questo fenomeno cutaneo scompaia da sé. Non utilizzate né oli né lozioni né creme che potrebbero solo peggiorare la situazione e soprattutto non vi venga in mente di schiacciarli.

Limitatevi a detergere la pelle del bimbo con acqua. Se nella pelle del bambino dovesse riscontrarsi un’acne molto pronunciata o se il fenomeno dovesse protrarsi oltre il sesto mese è opportuno contattare il pediatra di fiducia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *