Mercatini del nuovo e dell’usato per bambini: i negozi in Italia

Care mamme,

come promesso, ecco la seconda parte del nostro speciale sui mercatini del nuovo e dell’usato per bambini, dove è possibile trovare tante occasioni vantaggiose e risparmiare un bel po’. Dopo il primo post sull’offerta online, compresi i gruppi su Facebook, parliamo oggi dei negozi veri e propri presenti in Italia. Come abbiamo già avuto modo di evidenziare, l’acquisto second-hand per bambini è una nuova tendenza che sta entrando sempre più nel quotidiano delle famiglie italiane: un po’ per risparmio, un po’ per moda, un po’ come scelta culturale volta al non-spreco.

Molto presenti nel centro-nord sono i negozi La Birba (used stuff for kids 0-12), che svolgono attività di intermediazione tra privati nella compravendita di articoli usati, selezionati e di marca, per bambini. I negozi La Birba ritirano dunque in conto vendita abbigliamento firmato e recente per bambini e prémaman, giochi a norma, articoli per l’infanzia in genere, attrezzature sportive ecc. Tutto deve rigorosamente essere in ordine, pulito e privo di difetti per garantire sempre alti standard qualitativi, punto di forza della catena.

Presenti un po’ in tutta Italia sono invece i negozi Baby Bazar, catena nata nel 2005 nei cui punti vendita tutti possono portare le cose che i bimbi non utilizzano più e ricavare, alla vendita, il 50% del prezzo. Anche in questo caso la qualità dei prodotti venduti deve rispondere a standard molto alti, i vestiti devono essere in ottime condizioni, lavati e stirati e anche le attrezzature devono funzionare perfettamente.

Da segnalare anche Il Gruppo Baby Boom “Le Baby Boutiques dell’usato”, una rete di negozi (presenti in Lombardia, Friuli-Venezia Giulia, Veneto e Piemonte) in cui vendere e acquistare tutto quello che serve ai bambini (0-12 anni) e alle future mamme, oltre che passeggini, carrozzine, accessori e giocattoli delle migliori marche.

Attivi soprattutto nel centro-nord (ad eccezione di Isernia e Bari) sono anche i negozi Secondamanina, dove si può vendere con la formula del conto vendita tutto ciò che i bambini non usano più, ma che è ancora in perfetto stato e pronto per una seconda vita, con sconti a partire dal 50% rispetto al nuovo.

Interessante è la filosofia dei negozi t.riciclo che, come viene specificato nel sito, non devono essere presi come un’occasione per disfarsi del guardaroba oramai logoro e fuori moda o per liberare la propria cantina, ma come luogo dove trovano spazio capi seminuovi acquistati erroneamente in perfetto stato e della stagione precedente. I negozi t.riciclo sono presenti a Treviso, Padova, Torino, Trento, Montebelluna, Arzignano, Conegliano, Parma e Bergamo.

Poi ci sono delle realtà per ora ancora “singole” che però hanno tutte le caratteristiche per espandersi in futuro, come Gaia Bazar a Senigallia (AN) o L’armadio che scoppia di Bologna, una Baby Vintage Boutique dove si possono trovare solo capi come nuovi per bambini tra 0 e 8 anni, delle firme più esclusive. Da segnalare anche il Mercatino dell’Usato, presente in franchising in tutta Italia, che compra e vende praticamente di tutto ma con una fornita sezione dedicata ai bambini, come anche Mercatopoli.it.

Importante da sapere sul funzionamento di questi negozi è che molti di essi, anche se non tutti per questioni assicurative, offrono la possibilità di cambiare idea, ossia di ritirare i prodotti portati per la vendita in qualsiasi momento. Inoltre, se i prodotti portati rimangono invenduti, verranno restituiti ai proprietari oppure, se non ritirati, donati ad enti benefici.

Tutti i siti citati in questo post hanno una sezione dedicata ai negozi presenti sul territorio quindi, se volete sapere qual è il più vicino a casa vostra, fate un giro sui vari siti e inserite la vostra città nell’apposito spazio di ricerca. Oppure fate un giro su Mercatini d’Italia, il portale che raccoglie tutti i mercatini dell’usato in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *