Medicine per bambini: quando usarle

Quando si tratta di somministrare medicine ai bambini si deve tener presente che il bambino non è un adulto in miniatura e che le modalità di metabolizzazione ed assorbimento nell’organismo dei nostri piccoli sono molto diverse a seconda anche della fase di crescita. È importante quindi monitorare l’efficacia in relazione agli effetti collaterali e consultarsi con il pediatra evitando le autoprescrizioni.

Medicine per bambini da tenere a portata di mano

È bene che l’armadietto dei medicinali in casa preveda uno spazio dedicato alle medicine per bambini, dove custodire quelli che non dovrebbero mai mancare. In questo caso, il farmaco principe è il paracetamolo ad azione antipiretica, della crema per ustioni e delle crema per alleviare il prurito dalle punture di insetti, anche della soluzione fisiologica per i lavaggi nasali sarebbe utile. Vediamo come e quando utilizzarle in sicurezza e previa consultazione del pediatra.

Antipiretici

Tra le medicine per bambini, il paracetamolo, ad azione antifebbrile, è uno dei più usati. È sempre bene averlo in casa nel dosaggio specifico per il tuo bambino. A volte i pediatri consigliano un antipiretico dall’azione prevalentemente antinfiammatoria come l’ibuprofene. Un termometro non dovrebbe mai mancare.

Medicinali per la stipsi o diarrea

Supposte o microclismi di glicerina sono sempre utili se il nostro piccolo tende ad andare di corpo con difficoltà. In caso di diarrea, dei fermenti lattici, specifici per età, son sempre utili ed efficaci per ripristinare la flora batterica.

Crema per bruciature e ustioni

Nonostante una costante attenzione, la curiosità dei nostri bambini è spesso più veloce, così le piccole scottature sono dietro l’angolo. In questo caso una crema per ustioni ci viene incontro per lenire il bruciore.

Crema per punture di insetto

Uno spray repellente per bambini ed una pomata specifica per le punture d’insetto, in estate sono utili per ridurre il prurito ed eventuali infezioni.

Soluzione fisiologica o flaconcini di acqua marina per lavaggi nasali

Per i piccini che non sono ancora in grado di soffiarsi il naso è bene fare dei lavaggini nasali anche con una certa frequenza per liberare il nasino è congestionato in caso di raffreddore e per ridurre la carica batterica.

Garze, cerotti e disinfettante liquido

I bambini giocano e le ginocchia si sbucciano. Un disinfettante non alcolico e qualche garza o cerotto lo farà divertire e gli farà dimenticare presto la “bua”. 

Farmaci per aerosol terapia

Oggigiorno tutti hanno in casa un apparecchio per aerosol terapia. Nonostante i detrattori, l’aerosol è utile soprattutto in casi di broncospasmo. Per la sua utilità in caso di raffreddore, otite o tosse, consultatevi con il pediatra.

medicine per bambini

Antibiotici

Gli antibiotici, fra le medicine per bambini, sono quelli che necessitano un’attenzione in più. Negli ultimi anni se n’è registrato un abuso, per questo vanno somministrati solo dietro indicazione del pediatra. Ogni patologia ha una storia personale e va trattata singolarmente. Il fatto che un bambino abbia già assunto lo stesso farmaco in altre occasioni non significa che sia adatto per ogni problema. Oltretutto è difficile distinguere se la patologia è dovuta a un virus o ad un batterio poiché la sintomatologia è spesso sovrapponibile.

La migliore pratica per curare un bambino è già quella di essere buoni genitori, consultare sempre il pediatra, evitare il “fai da te” sanitario e tante coccole aiuteranno il piccolo a guarire prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *