La valigetta del pronto soccorso per i piccoli

Con i bambini non si possono mai fare i conti: qualsiasi programma, di qualsiasi tipo e genere, verrebbe assolutamente sconbussolato da queste adorabili pesti!
Sovente, difatti, proprio in caso di occasioni particolari, ci si trova difatti a dover improvvisamente, affrontare situazioni improvvise, come cadute, tagli od escoriazioni, mal di pancia, attacchi di vomito, sangue dal naso, nasini colanti, eccetera, eccetera …
Al volo, qualsiasi mamma papà deve essere in grado di fronteggiare la situazione, tamponando il tamponabile, qualora sia il caso di ricorrere al dottore o peggio ancora al pronto soccorso; altrimenti, nel fortunato caso in cui, non sia nulla di grave, bisogna sapere comunque come agire in modo corretto ed aiutare il proprio bambino.
E’ quindi decisamente il caso, di avere sempre a portata di mano una fornita valigetta del pronto soccorso, per ogni evenienza: una valigetta, che deve opportunamente avere  una serratura, onde essere tenuta chiusa a chiave, deve quindi essere riposta in un luogo non alla portata del bambino!
Per soddisfare qualsiasi esigenza, non occorrono molti medicinali, né particolari attrezzature complicate ma è assolutamente indispensabile, che i pochi prodotti, siano sempre disponibili e ben forniti, onde essere reperibili subito in caso di necessità!
Vediamo quindi cosa non deve assolutamente mancare al suo interno:

  • 1 confezione di garze sterili, onde riparare le piccole ferite;
  • 1 rotolo di cerotto, per fissare la garza sterile o per tenere ferma una benda elastica;
  • 1 pacco di cotone idrofilo, da appoggiato sulla garza sterile in caso di piccole ferite;
  • 1 benda elastica, utile nel caso in cui fosse necessario immobilizzare un arto quando si sospetta una frattura;
  • 1 paio di forbici, per tagliare garze e cerotto in rotolo;
  • 1 paio di pinzette con la punta quadrata utili per estrarre spine o schegge;
  • 1 termometro digitale rettale;
  • 1 termometro digitale esterno, per via della praticità d’uso;
  • 1 borsa per contenere il ghiaccio, onde evitare il gonfiori;
  • 1 bomboletta di ghiaccio spray, che ha il vantaggio di poter essere usata in viaggio;
  • 1 stick all’ammoniaca in caso di punture d’insetto;
  • 1 medicina a base di paracetamolo, necessaria in caso di febbre alta;
  • 1 flacone di acqua ossigenata, per disinfettare ferite ed escoriazioni, preferibilmente che non bruciano;
  • 1 scatola di bustine o di gocce di soluzione reidratante, utilissima in caso di vomito o diarrea;
  • 1 confezione di carbone attivo, nel caso il bambino ingerisca per sbaglio un  prodotto velenoso;
  • 1 confezione di pomata, da applicare in caso di contusioni o botte di forte entità;
  • 1 confezione di soluzione fisiologica, che con apposita pompetta, liberi le cavità nasali ostruite;
  • 1 confezione di argento, o di un prodotto simile, che disinfetti le cavità nasali;
  • 1 confezione di collirio omeopatico, per pulire gli occhi da agenti esterni;
  • 1 confezione di pomata allo zinco.

In linea di massima, questi sono i prodotti necessari ma ovviamente a seconda del bimbo e di eventuali particolari patologie, la valigetta può essere più o meno fornita: anche se si spera non ci sia mai bisogno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *