La sciatalgia in gravidanza

Care mamme,

in gravidanza alcuni piccoli disturbi potranno essere molto comuni e per quelli non dovrete preoccuparvi, ma soltanto prestare un po’ d’attenzione e chiedere consiglio al medico o al ginecologo prima di intraprendere qualsiasi cura o rimedio, anche naturale.

La sciatalgia è un dolore che coinvolge il nervo sciatico, ovvero il nervo più lungo del nostro corpo, che parte dal midollo spinale attraversa le natiche e le cosce e giù fino alle gambe. Questo prezioso nervo controlla molti muscoli nelle gambe, nonché la sensibilità degli arti inferiori. In gravidanza è piuttosto comune provare dolore, soprattutto in fase avanzata, a causa della compressione che l’utero ingrossatosi esercita sul nervo sciatico, oppure per il peso del feto che crea tensione muscolare e potrebbe farci assumere una postura sbagliata.

Durante la gravidanza però la sciatalgia può sommarsi ad alcuni altri fastidi, quindi per evitare di soffrire inutilmente è possibile seguire delle indicazioni per alleviarla. Innanzi tutto vediamo quali possono essere i fattori di rischio che, gravidanza o meno, potrebbero far insorgere la sciatalgia.

L’età in primis, e in questo caso una gravidanza in età avanzata potrebbe rendere la futura mamma più soggetta alla sciatalgia. Anche il tipo di lavoro svolto è un fattore di rischio, soprattutto in caso di lavori pesanti o che ci obbligano ad assumere per tutto il giorno una postura scorretta. Per quante fanno lavoro d’ufficio, piuttosto sedentario, meglio scegliere di fare due passi in pausa pranzo oppure continuare a fare un po’ di moto durante la giornata, per mantenersi attive e allontanare il rischio.

La sciatica purtroppo è una patologia che spesso non può essere prevenuta. Alcuni semplici consigli possono essere fare esercizio fisico con una certa regolarità, per mantenere uno stato di buona salute soprattutto per quanto concerne i muscoli della schiena. Addome e dorsali sono parti fondamentali per la postura, e tenerli allenati è molto importante.

Evitare le posture scorrette sia a casa sia, sia in macchina, soprattutto al lavoro. Sedie comode che consentano una seduta rilassata, senza pressioni sulle ginocchia o sulle cosce. Se soffrite di sciatalgia e la vostra sedia non vi sembra comoda provate a usare un cuscino dietro la schiena. In ufficio fate pausa per sgranchirvi le gambe e tenete una posizione corretta davanti al pc. Gomiti a 90 gradi e piedi appoggiati bene a terra. Anche in auto prestate attenzione alla postura, muovete e sistemate il sedile e gli specchietti affinché ogni movimento sia naturale. Infine il riposo notturno, scegliete un buon materasso e un buon cuscino, che vi consenta di trovare una posizione totalmente rilassata.

A cura di Manuela Boschetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *