Insegnare ai bambini l’arte del riciclo con la scuola e il gioco

Ciao mamme, a quanto pare ai bambini piace riciclare! Approfittatene per risparmiare qualcosa su giocattoli costosi e spesso inutili. Stimolerete anche la loro creatività e, perché no, il loro spirito artistico. Il riciclo è infatti arrivato nelle nostre case, con la raccolta differenziata e con i lavoretti che i bambini di tutte le età eseguono a scuola. Bottiglie, cartoncini, stoffe e mollette si possono trasformare in giocattoli, portapenne o piccole espressioni artistiche. Per insegnare ai bambini l’”arte” del riciclo (e per impararla anche noi mamme!), si moltiplicano le iniziative di scuole, comuni e privati.

Giocare a riutilizzare
Nelle Marche sono nate già quattro ludoteche del riuso, grazie al progetto “Ludo Riù”, rivolto alle scuole ma non solo. La prima ludoteca del riuso è nata a Pesaro, seguita da altre a Tolentino, Fermo, Santa Maria Nuova, e prossimamente ad Ascoli Piceno. I bambini portano oggetti e materiali, destinati a essere gettati, nel “Magazzino della fantasia”, dove questi scarti si trasformano ai loro occhi in piccoli tesori ai quali attingere per inventare giochi. Gli educatori insegnano loro a utilizzarli al meglio, creando anche piccole sculture o collage. Un lavoro alla portata anche delle mamme, grazie ai manuali dedicati al riciclo per i bambini.
A Milano si giocherà sabato 2 aprile, alle ore 16, a “Scartafando”, presso “Il sorriso” di via da Palestrina. L’appuntamento, organizzato da “mpevents”, è dedicato ai bambini dai 3 anni in su, che verranno coinvolti in giochi con oggetti da riciclare, e manipolazioni, allo scopo di insegnare loro l’importanza della raccolta differenziata, e come metterla in atto.

Mostre e banchetti sul riciclo
Pietra Ligure l’assessorato all’Ambiente ha dato il via alla manifestazione “Banco 100% riciclo”, che, a partire dallo scorso febbraio, si svolge ogni ultima domenica del mese durante il mercatino dell’antiquariato “Pietraantico”. Genitori e bambini possono portare giocattoli, giornalini e oggetti domestici per scambiarli o venderli.
Per insegnare ai bambini il riciclo domestico a Forlì sono stati coinvolti 600 studenti nell’allestimento di una mostra, che si tiene dal 21 marzo al 30 aprile a Palazzo Albertini. Nell’esposizione ci sono cinque percorsi sul “ciclo della spazzatura” e laboratori per i bambini. Inoltre il comune di Forlì e quello di Forlimpopoli hanno promosso un gemellaggio tra scuole dell’infanzia e primarie per la creazione di opere grafiche e pittoriche sulla raccolta differenziata.

Un concorso per le scuole
Mamme e insegnanti, vi segnaliamo questo concorso destinato alle classi quarte e quinte delle scuole primarie e alle prime e seconde della scuola secondaria di primo grado. Entro il 30 aprile 2011 gli studenti devono presentare un lavoro sui temi: il vetro e l’ambiente, e come sviluppare la raccolta differenziata del vetro. IL concorso è organizzato da Dailyglass, e prevede premi diversi per le scuole, le classi e gli alunni, come Tv, Pc, fotocamere, buoni acquisto per libri, Cd e abbonamenti a Focus Junior.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *