fbpx

Il miglior amico di tuo figlio è un cane?

Il rapporto tra cani e bambini può essere meraviglioso e può portare ad un arricchimento psicologico e sociale del bambino.

Naturalmente premettiamo che qualsiasi contatto tra bambini e cani deve avvenire con la corretta supervisione di un adulto.

Avete un cane in casa e da poco è arrivato anche il vostro bambino? Niente paura con i giusti accorgimenti i due potranno diventare degli ottimi amici e compagni di giochi.

  1. Per prima cosa parliamo del primo incontro. Avrete sentito davvero di tutto da parenti e amici sulla presunta pericolosità del cane con il vostro bambino. Bene state tranquilli, se il cane è correttamente e regolarmente vaccinato, se lo lavate e pulite frequentemente, se controllate spesso che non abbia pulci o zecche,  e se non ha patologie particolari in atto, non dovete assolutamente preoccuparvi per la salute del vostro bambino. Il cane riconosce immediatamente l’odore del neonato, perchè è lo stesso odore della mamma. per ci lo riconosce immediatamente come un membro della famiglia e realizza allo stesso modo che si tratta di un cucciolo.
  2. Permettete al cane di annusare la cameretta e le varie attrezzature che avete acquistato per il piccolo man mano che le comprate, in modo che non si trovi ad avere troppe cose nuove per casa tutte in una volta.
  3. Arrivati a casa con il bebè è normale che il cane faccia le feste alla neo mamma, che non vede da giorni. lasciate il bimbo al papà e dedicate un momento di attenzione al cane, che così non si sentirà escluso e evitato. lasciate che il cane vi annusi e che si renda conto del vostro cambiamento di stato e di odore. Infatti odorerete di latte e di mamma.
  4. Quando il cane si sarà calmato è il momento di presentargli il nuovo arrivato.  prendete il bimbo in braccio e lasciate che il cane lo annusi lungamente. Certo state attenti che non ci siano movimenti bruschi o troppo vivaci, ma lasciateglielo annusare per bene e … leccare. Avete capito bene! lasciate che il cane lecchi il bambino, state tranquille che dal punto di vista medico non gli succederà niente e ad ogni modo, ad ispezione finita potrete sempre lavare il vostro bimbo. Parlate con calma al cane, in modo che capisca che siete tranquilli e che tutto va per il meglio.
  5. per i primi giorni evitate le visite di amici e parenti che non siano già di casa. Gli estranei innervosiscono il cane e almeno per i primi giorni lasciamo che si formino degli equilibri positivi in casa.
  6. Tenete sempre a portata di mano dei bocconcini ghiotti per il vostro cane. Fate in modo che ogni volta che si comporta bene e con rispetto nei confronti del neonato venga immediatamente premiato. Attenzione ho detto immediatamente! premiare il cane dopo alcuni secondi o minuti dall’azione positiva è assolutamente inutile o addirittura diseducativo.
  7. Non sgridate il cane in continuazione e soprattutto non alzate la voce ogni minuto. Anche per lui è una condizione nuova e deve solo imparare a comportarsi. premiatelo quando si comporta bene, non sgridatelo quando si comporta male.
  8. Cercate di essere regolari nelle uscite del cane e negli orari dei pasti. Mantenere certe abitudini lo aiuta a mantenere un buon equilibrio psicologico.

Lo so bene, i primi giorni sono estremamente impegnativi, ma se ben gestiti cane e bambino potranno davvero diventare degli ottimi amici!

Con il passare del tempo il cane sarà completamente a suo agio con il bimbo e tutto sarà più facile.

Ricordate comunque che il bambino non va mai lasciato solo con il cane, per quanto sia tranquillo e mansueto potrebbe sempre fargli male inavvertitamente.

Capita anche, e di solito con maggior frequenza,  che il bambino possa far del male involontariamente al cane: tirargli la coda, colpirlo con un giocattolo, strappargli il pelo.

I cuccioli, di entrambe le specie, sono molto attivi ed agitati, quindi vanno monitorati continuamente.

Fate anche attenzione che il cane non sviluppi una sorta di “iper protezione” nei confronti del piccolo. Mi è capitato di vedere dei nonni in seria difficoltà che non potevano nemmeno avvicinarsi al nipotino senza che il cane ringhiasse attuando un piano di protezione estrema nei confronti del menerò più debole del loro branco.

Man mano che il bambino cresce vi renderete conto dello stretto legame che si sarà formato tra i due.

Lasciate che vostro figlio si goda il meraviglioso rapporto d’amicizia, un cane è l’amico fedele per eccellenza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *