Il massaggio infantile

Il massaggio neonatale o infantile, è un’esperienza unica e meravigliosa che la mamma e il suo bambino hanno la possibilità di condividere. Un’esperienza che è bene condividere entro i sei mesi del bambino, cioè nella fase estero-gestazionale, in cui tutto è una scoperta.

Tra le novità che deve conoscere, la più importante e basilare è quella di scoprirsi come individuo unico, a sé, staccato dalla mamma. Grazie proprio al massaggio, il bambino, sarà aiutato proprio a capire i propri confini e il proprio corpo.

Il massaggio infantile,ha una propria dottrina, creata dalla la statunitense

Pertanto, a seconda della necessità del momento, è possibile utilizzare un particolare massaggio per risolvere un particolare problema del bambino, ad esempio, di stitichezza, dei disturbi gengivali per i primi dentini, di aerofagia, e mille altri.
E’ importantissimo, comunque che la mamma, prima di iniziare il massaggio, chieda al proprio bimbo il permesso, ed iniziare quindi il massaggio con il tocco buono; qualora invece inizi il massaggio senza prima chiedere il permesso, si tratta di tocco cattivo, imposto.

Il massaggio, è comunque fondamentalmente uno scambio di carezze, di affetto, di amore, che aiuta il bambino a rilassarsi, allontanando il nervosismo e la tensione, predisponendo il bimbo per la nanna.

Proprio per questo, sarebbe l’ideale, applicare le tecniche del massaggio, dopo il bagnetto o al massimo al cambio per la nanna e quindi:

  • guardare il bimbo negli occhi;
  • chiedergli il permesso per iniziare il massaggio;
  • la mamma deve mettere l’olio di mandorle, consigliato per il massaggio, sulle mani;
  • far sentire il profumo dell’olio al bimbo;
  • iniziare il massaggio, godendosi appieno del momento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *