Il ciuccio perfetto per il tuo bambino

I ciucci per i bambini non sono tutti uguali: se sei in procinto di comprarne uno, devi essere pronto a distinguere i vari modelli e a conoscere per ognuno di essi le caratteristiche e i più importanti benefici che esso è in grado di garantire. Per esempio, la tettarella ergonomica è pensata e realizzata per fare in modo che la bocca si sviluppi nel modo migliore: essa, infatti, distribuisce la pressione sul palato in modo omogeneo e agevola il posizionamento naturale della lingua. In questo modo può essere assicurato uno sviluppo orale ottimale.

Perché comprare un ciuccio ergonomico

La versatilità è il tratto distintivo dei ciucci ergonomici, che possono essere comprati per tutti i bambini perché sono adatti a qualsiasi età: si tratta di prodotti che contribuiscono a rendere più sereni anche le mamme e i papà, che sono consapevoli di comprare una tettarella che non intralcia in alcun modo lo sviluppo della bocca del bambino. Questo tipo di ciuccio assicura un piacevole appoggio delle labbra e al tempo stesso diminuisce il ristagno di saliva, che a lungo andare si può rivelare problematico e provocare delle irritazioni; inoltre, la base dello scudo è bombata e morbida al tempo stesso, riproducendo la conformazione del seno materno.

I ciucci in caucciù

Molto diffuso è anche il ciuccio in caucciù: se non lo conosci, devi sapere che si tratta di un materiale naturale e soffice che ha il duplice pregio di risultare resistente ed elastico. Per questo è in grado di garantire una sensazione di comfort ottimale nel corso della suzione. Questo tipo di ciuccio è perfetto per massaggiare le gengive dei piccoli in cui si sta iniziando a sviluppare la dentizione; sulla pelle è gentile e morbido come il seno della mamma. I vantaggi offerti dai ciucci in caucciù, insomma, sono numerosi: da un lato la capacità di attenuare il fastidio che è causato nel bambino dalla crescita dei denti; dall’altro lato la presenza di una base sottile e morbida grazie a cui le labbra si possono chiudere in modo naturale.

Perché scegliere un ciuccio in caucciù

Ma non è tutto, perché i ciucci realizzati in questo materiale sono adatti anche per i bambini che hanno già i denti: essi non corrono il rischio di rompersi. Di conseguenza, non c’è il pericolo che si stacchino delle parti che possano essere ingerite dal piccolo. In più, vale la pena di mettere in risalto il ruolo dei fori di ventilazione, che diminuiscono il ristagno di saliva e consentono il passaggio di aria.

I ciucci in silicone

I ciucci realizzati in silicone chirurgico sono raccomandati per i bambini più piccoli, essendo pensati apposta per i primi mesi di vita e per adeguarsi alle esigenze e alle caratteristiche dei bambini che sono ancora privi dei dentini. Essi hanno una forma e una dimensione che ricordano quelle del capezzolo della madre, in modo da far sentire il neonato a proprio agio evocando l’allattamento.

Quando c’è bisogno del ciuccio

Il ciuccio dovrebbe essere lasciato ai bambini solo per il primo anno di vita: dopo il dodicesimo mese sarebbe opportuno toglierlo, in quanto il bambino deve essere educato alla comunicazione e inizia a emanciparsi. Questo non vuol dire che si tratti di una regola universale da applicare rigidamente. Ogni bambino ha tempi specifici e caratteristiche differenti di cui è bene tenere conto. Se si prolunga l’uso della tettarella, comunque, è consigliabile optare per un modello ergonomico, tale da non ostacolare in alcun modo lo sviluppo dei denti. Sono ergonomici quei ciucci che presentano una parte più convessa e una più piatta e morbida.

Scritto in collaborazione con Philips

Claudia Chiti

Psicologa e psicoterapeuta individuale, di coppia e familiare Autrice del romanzo "Chiudi gli occhi". Link libro amazon oppure su ibs Link libro su ibs

Claudia Chiti ha 5 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Claudia Chiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *