Gravidanza: cosa si può fare e cosa no

Gravidanza: si e no

La vostra avventura è appena cominciata: avere un bambino è la cosa più naturale del mondo, così emozionante! Però a volte la gioia di essere incinta può essere turbata da tanti piccoli dubbi che assalgono una futura mamma, soprattutto se si tratta della prima gravidanza. E’ tutto nuovo, i consigli di amiche, nonne, mamme suocere e parenti vari a volte più che chiarire confondono. Vediamo di fare un p’ di chiarezza su cosa si può e cosa non si può fare in gravidanza. Anche in questo caso, ci affideremo a un saggio consigliere: il buon senso.

I farmaci

I farmaci e la gravidanza sono una argomento controverso. Eppure è semplice! Perché in caso di dubbio sono due i punti di riferimento a cui appoggiarsi: il vostro medico, e il foglietto illustrativo! Il medico vi dirà quando siete incinta cosa potete assumere e cosa no, mentre leggere attentamente il foglietto illustrativo aiuterà voi a stesse a capire possibili interazioni e se le pastigliette che avevate in mente di prendere sono adatte o no durante la gravidanza.

Anche per i piccoli disturbi vale la stessa regola. Per esempio, il classico acido acetilsalicilico non andrebbe assunto quando siete incinta. Chiedete sempre al vostro medico.

La cintura di sicurezza

L’articolo 172 del codice della strada prevede la possibilità dell’esonero dall’obbligo di uso della cintura di sicurezza, per ragioni mediche, in due ipotesi: per le persone che risultino affette da patologie particolari che costituiscono controindicazione specifica all’uso delle cinture di sicurezza e per le donne in stato di gravidanza, se esistono condizioni di rischio particolari conseguenti all’uso delle cinture di sicurezza.

In entrambi i casi, l’esenzione deve risultare da una certificazione medica che attesti l’esistenza delle controindicazioni o dei rischi.

In generale quindi, se siete incinte e la gravidanza non presenta grossi problemi, la cintura di sicurezza potete metterla, anzi, protegge voi e il bambino da eventuali urti. Importante è metterla nel modo giusto però, passandola sotto il pancione verso l’anca, e non schiacciando la pancia con la cintura.Oppure si può farla passare fra i seni, e quindi sopra la pancia. Posizionatela non troppo stretta, ma nemmeno troppo larga, perché potrebbe scivolare sulla pancia in caso di strattoni.

Se avete dubbi, chiedete sempre al vostro ginecologo.

I tacchi alti

Con l’aumento di peso (fino a 6 chili dal quarto al sesto mese), i cambiamenti fisologici, il pancione che cresce, lo forzo del vostro fisico durante la dolce attesa aumenterà. Gambe e schiena sono le parti del corpo più sotto sforzo in questo periodo. E’ logico concludere che i tacchi non consentano né un buon equilibrio né la corretta postura. Quindi, è meglio evitare stiletto 12 soprattutto durante gli ultimi mesi della gravidanza. D’altro canto, nemmeno le infradito o scarpe raso tessa consentono un corretto appoggio del piede e una postura ideale. Meglio preferire scarpe con un tacco medio, ma restare intorno ai 3-4 m, per muoversi abilmente e favorire anche la circolazione degli arti inferiori.

Alcol, fumo,uscite

Siete incinte, non in clausura! Potete uscire con gli amici lo stesso, basta adottare qualche piccola accortezza. Come preferire cibi leggeri a “sgranocchi” e patatine fritte. E preferire succhi e i deliziosi cocktail analcolici all’alcool. I cocktail di superalcoolici e le sigarette aboliteli.

E’ la buona occasione per smettere di fumare e ingurgitare pasticci. Un superalcolico tra parentesi è una bomba calorica, oltre al fatto che numerosi studi internazionali hanno appurato che l’alcool è danoso per il feto. Se proprio non potete farne a meno,  chiedete al vostor medico di fiducia, se potete ogni tanto (molto molto molto di rado) dare un sorso di birra o spumante a un brindisi. Nel dubbio, sarebbe proprio meglio però farne a meno.

Per quanto riguarda le location: discoteche, luoghi affollatati dove rischiate spintoni, colpi in pancia, strattoni ,meglio non frequentarli quando siete incinte.

Tingere i capelli

Se non potete evitare di colorare i capelli durante la gravidanza, il consiglio è di guardarvi attorno e scegliere colorazioni delicate senza ammoniaca, ce ne sono in commercio e anche in erboristeria alcune adatte proprio alle donne incinte. I colpi di sole comunque potete farli tranquillamente, perché non entrano in contatto con la pelle. Oppure c’è l’hennè! Approfittatene per sperimentare nuovi look! Oggi inoltre ci sono tinte che sono indicate proprio per  la donna in gravidanza, visto che contengono un dosaggio minimo di ammoniaca e ossigeno

Giulia Puccinelli

mi chiamo giulia, ho 39 anni sono mamma di due bimbi di 7 e di 4 e faccio la volontaria in un'associazione di pisa che si occupa di famiglie (oltrelanascita). Ci occupiamo anche di supporto a domicilio e per questo ho una mia pagina Facebook (Giulia a casa tua). oltre a questo ho un blog (diario di una mamma bradipa)Diario di una mamma bradipa

Giulia Puccinelli ha 4 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Giulia Puccinelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *