Gli esami e gli appuntamenti della gravidanza

La gravidanza è un periodo meraviglioso e speciale, che una donna, deve vivere in totale tranquillità e serenità per se stessa e per il proprio bambino, per cui è bene che ci si affidi ad un ginecologo, che possa seguire la futura mamma durante questo viaggio.
Già dal primo mese di gravidanza, infatti, sono necessarie visite ostetriche, onde controllare le condizioni del feto ed intervenire tempestivamente, qualora sia necessario.
Le visite e i controlli, si ripeteranno nel corso dei 9 mesi ed oltre alle visite, saranno necessari degli accertamenti ecografici ed esami di laboratorio specifici.
Durante la prima visita ginecologica, da effettuarsi attorno al primo mese dopo la mancata mestruazione, il ginecologo di fiducia:

  • accerta lo stato di gravidanza, con un’ ecografia;
  • esclude che vi siano alterazioni dell’apparato genitale;
  • esegue un pap-test, se non eseguito di recente;
  • raccoglie le informazioni per un’anamnesi personale e della famiglia;
  • misura il peso e la pressione;
  • prescrive gli esami da fare;
  • concorda la visita successiva;
  • fornisce consigli, informazioni, prescrizioni mediche ed eventuali terapie.

Le visite successive, dovrebbero avere una cadenza mensile, a meno che non vi siano particolari patologie, per cui è necessaria una diversa frequenza.
Nel corso di ogni visita ginecologica, saranno comunque appurate le condizioni di salute generali della gestante e lo stato della gravidanza, controllati gli ultimi esami e grazie ad un’ aggiornata anamnesi completa, valutate eventuali patologie a trasmissione ereditaria o personali della gestante.
Durante le visite, inoltre saranno ispezionati i genitali esterni ed interni, onde valutare  l’accrescimento dell’utero, lo stato del collo uterino, la presenza del battito cardiaco fetale.
Inoltre, il ginecologo misurerà la pressione arteriosa ed il peso corporeo della gestante, che durante questo delicato periodo dovranno sempre essere tenuti sotto controllo.
Il medico, poi prescrive i nuovi esami e le eventuali terapie necessarie, fornisce tutti i consigli e le informazioni utili alla paziente ed infine concorda il nuovo appuntamento.
Ecco quindi, mese per mese, gli esami e gli appuntamenti per la futura mamma:

  • 1°mese: test di gravidanza;
  • 2° mese: visita ginecologica, analisi del sangue e dell’esame completo delle urine;
  • 3° mese: visita ginecologica, 1a ecografia, villocentesi ed Ultrascreen;
  • 4° mese: visita ginecologica, analisi del sangue comprensivo ed esame completo delle urine, tri-test;
  • 5° mese: visita ginecologica, analisi del sangue ed esame completo delle urine, 2a ecografia, eventuale amniocentesi;
  • 6° mese: visita ginecologica, analisi del sangue ed esame completo delle urine;
  • 7° mese: visita ginecologica, analisi del sangue ed esame completo delle urine, ecografia di accrescimento;
  • 8° mese: visita ginecologica, analisi del sangue ed esame completo delle urine, tampone vaginale, flussimetria, elettrocardiogramma;
  • 9° mese: visita ginecologica, del sangue ed esame completo delle urine, eventuale visita con l’anestetista per il parto indolore;
  • prima di partorire: visita ginecologica e monitoraggio del bambino.

Questa meravigliosa avventura è giunta al capolinea: è il momento di conoscere il proprio bambino!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *