fbpx

Gemelline nascono mano nella mano

Care mamme,

oggi vi raccontiamo una storia molto dolce, che ha per protagoniste – ancora una volta – due gemelline.

Le due bimbe protagoniste della storia di oggi non sono nate in volo come quelle di cui vi abbiamo parlato un paio di giorni fa, ma hanno comunque una storia a dir poco eccezionale.

Jenna e Jillian, questi i loro nomi, sono infatti due gemelle monoamniotiche, hanno cioè condiviso sacco amniotico e placenta nel pancione della mamma. E questa già di per sé è una cosa rarissima, visto che solo 1 nascita su oltre 10.000 vede venire alla luce una coppia di gemelli monoamniotici. Pensate che il dottor Justin Lavin, del Medical Center di Akron (Ohio), l’ospedale dove sono nate le bimbe, ha dichiarato di aver assistito a meno di 10 casi del genere in ben 35 anni di carriera.

Ma non finisce qui, perché le due gemelline sono volute venire al mondo in maniera ancor più spettacolare, addirittura tenendosi per la manina. E lo hanno fatto in un’occasione speciale, l’11 maggio, giorno della Festa della Mamma, facendo alla loro mamma Sarah Thistlewaite il regalo più bello che potesse ricevere.

Le bimbe in realtà sono nate lo scorso venerdì, ma domenica, giorno appunto della festa della mamma, i loro genitori Sarah e Bill hanno potuto abbracciarle per la prima volta, dopo che l’équipe medica le ha staccate dalla ventilazione artificiale, perché ormai capaci di respirare autonomamente.

Una festa della mamma davvero speciale dunque, anche perché per Sarah, che ha già un figlio, Jaxon, di 15 mesi, la gravidanza non è stata di certo una passeggiata. Portare in grembo dei gemelli monoamniotici può essere infatti molto problematico, poiché i cordoni ombelicali potrebbero aggrovigliarsi o comprimersi all’interno dell’utero. Il parto è infatti avvenuto tramite taglio cesareo, dopo ben 57 giorni di ospedale in cui Sarah è stata monitorata fino a 20 ore al giorno, alla 33esima settimana e 2 giorni.

Al momento della nascita, le bimbe pesavano meno di 2 kg a testa e, essendo nate premature, ora dovranno restare in osservazione in ospedale per un altro paio di settimane. Ma sono già in ottima forma.

“Sono già migliori amiche” – dichiara raggiante la 32enne Sarah – “Non potevo credere che si stessero tenendo per mano. È stato fantastico”.

Le foto delle due gemelline dell’Ohio che si tengono per mano stanno facendo il giro del web e anche noi ve le proponiamo, per condividere con voi questo miracolo di dolcezza e amore.

(Fonte immagini: nydailynews.com, dailymail.co.uk)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *