Fondo Cresco: come richiederlo e come accedere al contributo

Care mamme, se ne è discusso parecchio e finalmente è arrivato. Di cosa stiamo parlando? Di una iniziativa molto speciale dedicata alla cura dell’alimentazione del bimbi durante i loro primi 12 mesi di vita. Stiamo parlando del Fondo Cresco, insomma. Ecco come richiederlo e come accedere al contributo.

Il Fondo Cresco è uno speciale fondo istituito dalla Regione Lombardia al fine di finanziare un percorso sperimentale finalizzato alla dedizione e alla scelta di un adeguato regime alimentare dei piccoli nei loro primi 12 mesi di vita. Si tratta di un capitale aggiuntivo al fondo Nasko, mediante il quale viene stanziato un budget di 2 milioni di euro per il 2013 da destinare alle mamme (e ai loro piccoli) aventi diritto, mediante una apposita concessione da parte delle Asl (D.d.u.o. n. 543).

Il Fondo Cresco ha la finalità di sostenere le mamme e i loro bambini nel seguire una corretta alimentazione e di sopperire alle inadeguatezze alimentari dovute alla dilagante povertà in Lombardia. Di fatti, secondo alcuni dati ufficiali, sarebbero ben 3600 le mamme che nella sola regione lombarda sarebbero costrette, a causa della estrema scarsità di mezzi economici, a dover rinunciare all’acquisto di cibi adatti alla loro adeguata alimentazione dopo il parto e durante l’allattamento e a quella dei loro neonati. Tramite il Fondo Cresco, ogni mamma avente diritto, potrà richiedere un sussidio pari a 75 euro al mese per un intero anno. Vale a dire che potrà percepire una somma di 900 euro in tutto. Naturalmente, il buono che percepirà dovrà essere destinato all’acquisto di alimenti adatti a se stessa e al piccolo, proprio per sostenere un’alimentazione corretta ed equilibrata.

Fondo Cresco: come richiederlo e come accedere al contributo

A partire dal giorno 1 del mese di febbraio 2013, la Regione Lombarda ha deliberato affinché tutte le mamme che avessero appena partorito potessero richiedere il sussidio, recandosi in uno dei tanti consultori della Asl di zona. Nello specifico, al fine di accedere al contributo è necessario possedere i seguenti requisiti:
• essere madri di bambini nati dopo il primo gennaio 2013 (quindi di neonati al di sotto di un anno)• possedere la residenza in Lombardia da almeno un anno 
• vivere in stato di forte malessere finanziario e quindi, avere un ISEE uguale o inferiore a 7.700 € annuo e che non essere già beneficiari del Fondo Nasko per il neonato per il quale viene chiesto il Fondo Cresco.

Successivamente, le Asl territoriali, sulla base del numero di neonati presenti in loco e di neo mamme che hanno fatto richiesta del contributo, andrà ad erogare l’importo richiesto. Ma non è tutto, la Regione Lombardia grazie a delle trattative in corso con altri partner e con soggetti privati e del terzo settore, intende promuovere ulteriormente il Fondo e l’intero percorso di crescita delle neo mamme e dei loro bimbi, mediante un arricchimento e un  prolungamento del fondo disponibile. Insomma, si tratta di una delle poche iniziative sociali che vanno a prendere in considerazione la necessità di cura del neonato e della mamma anche dopo il parto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *