Feste di compleanno: il gioco della staffetta

Organizzare una festa di compleanno per il proprio bimbo, non è davvero semplice: se per mancanza di spazio e tempo si ricorre a negozi specifici, bisogna mettere in conto un grosso esborso economico; altrimenti, se si intende prepararla in casa, è bene organizzarsi per tempo, onde non deludere le aspettative del proprio pargolo! Ad una festa di compleanno che si rispetti, non devono infatti mancare: golosi manicaretti, una torta di compleanno, mini omaggi per i piccoli ospiti, decorazioni a tema, musicagiochi ed intrattenimenti.

E’ buona norma difatti, pianificare una serie di giochi da proporre ai bimbi durante la festa, onde divertirti e per quanto possibile, tenerli sotto controllo: ecco quindi, come organizzare il gioco della staffetta! Un gioco senza tempo, un classico gioco, che sicuramente divertirà i bambini, permettendo loro di sfogare le proprie energie, intrattenendoli!
Ecco come procedere:

  • anzitutto, dividere i bimbi in 2 squadre, assegnando loro, un cappellino, un braccialetto di diverso colore o un qualsiasi altro oggetto identificativo;
  • decidere poi il punto di partenza e di arrivo della staffetta, segnalandoli con 2 sedie, 2 birilli o una semplice linea;
  • sistemare quindi i bambini in fila indiana dietro al punto di partenza;
  • al via, partirà un bimbo alla volta per squadra, correndo fino al punto d’arrivo, quindi tornerà indietro e darà il cambio al 2°bimbo della fila;
  • vincerà la squadra, che per prima farà correre tutti i bambini.

Un gioco semplice e forse un po’ banale ma che con può essere arricchito e reso  interessante, con un po’ di fantasia:

  • posizionando magari alla linea di partenza uno scatolone con vari indumenti o buffi accessori di carnevale, da far indossare ai bambini, prima di iniziare la staffetta;
  • facendo correre ogni componente della squadra, con in mano un bicchiere di plastica, contenente magari farina o polenta, che deve essere passato integro al compagno successivo;
  • facendo indossare ad ogni bimbo, una particolare tenuta che una volta terminata la propria staffetta, deve passare al compagno successivo;
  • dando ad ogni concorrente un piattino di plastica, con una manciata di pasta, da versare a fine staffetta in un contenitore della propria squadra;
  • posizionando una scatola con vari costumi alla linea di partenza ed ordinando, al via della staffetta, come i partecipanti si devono travestire, ad esempio “Ed ora devono correre i bagnati, oppure gli indiani, …”;
  • è possibile poi, dare ad ogni corridore, un cucchiaio colmo di pasta o riso, da portare integro, lungo la staffetta;
  • nella stagione stiva, location permettendo, è possibile poi ricorrere a simpatici e innocui divertimenti ad acqua, come palloncini, pistole a spruzzo, bicchieri colmi d’acqua, …

Le varianti, con cui si può arricchire, il semplice gioco della staffetta, sono davvero infinite, tanto che è possibile giocarvi un intero pomeriggio senza annoiarsi: provare per credere!
Ovviamente, dopo tanto gioco e soprattutto tanto correre, è bene rifocillarsi con una buona e nutriente merendabuon divertimento e buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *