Eritema da pannolino e rimedi omeopatici

L’eritema da pannolino, è una patologia che colpisce l’area del pannolino, molto frequente nel primo anno di vita in particolare da quando il bimbo è in grado di mantenersi in posizione seduta, fino a quando non utilizzerò il vasino!
Il contatto prolungato del ristagno nei pannolini usa e getta, della pipì e delle feci, con la delicata pelle dei bambini, genera infatti, nell’area gluteo-perineale un aumento della temperatura cutanea per mancata traspirazione con conseguente sudorazione ed aumento dell’assorbimento ed un microclima caldo-umido, ideale per la crescita di microrganismi e batteri.
E’ un disturbo fastidioso ed a seconda delle complicanze, piuttosto doloroso ma non pericoloso: la pelle diventa arrossata in una o più zone, lucida e tesa, nei casi peggiori compaiono anche delle bolle.
Il miglior trattamento, consiste semplicemente nel mantenere la cute lesa pulita e asciutta, con cambi frequenti, effettuando lavaggi con acqua semplice, detergendo ad intervalli regolari, con delicatezza, utilizzando saponi neutri e tamponando con una salvietta di cotone.
La cute irritata deve essere lasciata libera di respirare; sarebbe quindi opportuno lasciare quando possibile senza pannolino, oppure utilizzare le salviette pre-pannolino, da mettere tra la cute e il pannolino, che grazie al tessuto a “nido d’ape”, formano dei microscopici cuscinetti d’aria.
Bisogna poi ripristinare la flora batterica intestinale, reidratando l’organismo ed utilizzare una pomata all’ossido di zinco o all’olio di mandorle ma se la dermatite non migliora in una settimana, occorre l’intervento del pediatra, in quanto sicuramente è subentrata un’infezione da Candida albicans o una dermatite allergica, per cui è necessario l’intervento del pediatra, che prescriverà una pomata all’idrocortisone o un antibiotico.
Per tutti i genitori, che hanno scelto l’omeopatia per curare i propri figli, onde evitare la somministrazione e gli effetti collaterali connessi all’uso di farmaci, è bene precisare che la terapia omeopatica è decisamente efficace quando il sistema immunitario è reattivo, proprio come nel caso dei bimbi, il cui organismo, non è ancora stato logorato da stress, diete squilibrate, antibiotici o altri farmaci!
Per la somministrazione ai piccoli dei rimedi omeopatici, valgono le stesse indicazioni degli adulti, quindi l’assunzione deve avvenire per via sublinguale, mezz’ora dei pasti e per i neonati, i granuli possono essere sciolti in un cucchiaio d’acqua o nel biberon in 60 g di acqua.
Ecco alcuni rimedi omeopatici, per risolvere la dermatite:

  • somministrare 3 granuli di VIOLA TRICOLOR 5 CH, 3 volte al giorno;
  • lavare la parte infetta con una soluzione di CALENDULA T.M,che ha un’azione disinfettante e cicatrizzante e favorisce il riequilibrio cutaneo, quindi applicare una Crema alla CALENDULA;
  • applicare APIS MELLIFICA se la cute è solo rosata;
  • se la cute di genitali e scroto è molto rossa e calda, utilizzare 3 volte al giorno, la BELLADONNA. PETROLEUM;
  • utilizzare GRAPHYTES, se l’eritema prevale nelle pieghe di flessione, per 4 volte al giorno;
  • se l’eritema è accompagnato da fessurazioni sanguinanti, attorno alla zona esterna dell’ano, utilizzare NITRICUM ACIDUM, 4 volte al giorno.

Questi semplici consigli, accompagnati alla terapia omeopatica, risolveranno sicuramente ed in fretta il problema ma attenzione per il futuro a non dimenticare gli accorgimenti per prevenirla!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *