E’ nato…ora bisogna organizzarsi!

Entrare in sintonia con il neonato appena rientrate dall’ospedale è una cosa molto personale. Occorrerà del tempo prima di imparare a leggere i segnali del bambino e di sviluppare un modello comportamentale adatto al mangiare, al dormire e al giocare in grado di soddisfare le esigenze del vostro piccolo e quelle di tutta la famiglia. Ma niente panico. Questa mini guida può aiutarvi a dissolvere molti dubbi.

Il modo in cui un bambino comunica con voi a questa età è il pianto, con un picco tra le 6 e le 8 settimane e il tardo pomeriggio o la prima serata. Cercate di cogliere i segnali che precedono il suo pianto e cercate di collegare ogni vostra azione alla cessazione del lamento stesso, al fine di carpire i suoi bisogni. Inoltre, tenete presente che i neonati sono molto abitudinari, quindi, cercate di creare uno schema da seguire durante il giorno. Ma nel delineare tale pianificazione per il vostro bambino, tenete presente che in un periodo di 24 ore, il bambino tra 1 e 2 mesi di età necessita di:

–          12-24 grammi di latte materno o artificiale, anche se tale importo può essere maggiorato. (Chiedete consigli specifici su come capire se il vostro bambino sta ricevendo abbastanza latte materno o artificiale.)

–          Circa 16 ore di sonno – tra sonno notturno e sonnellini diurni. Tre sonnellini durante il giorno (mattino, pomeriggio e sera) sono la norma.

–          Tempo per la riproduzione e lo sviluppo dei muscoli più importanti, lavorando a nuove competenze e all’interazione con voi. Provate a leggere un libro al vostro piccolo, o fategli un massaggio o un bel bagno, o andate a fare una passeggiata con il passeggino.

E adesso, passiamo ad un esempio di come pianificare la sua giornata dagli 1 ai 2 mesi.

–          05:00: poppata del mattino. Dopo la poppata egli tende a riaddormentarsi.

–          8-9:00: si sveglia e fa un’altra poppata.

–          09:00-12:00: l’ora del gioco. Cercate di passare più tempo a giocare con il vostro piccolo. Sta vivendo una fase in cui ama essere cullato e manipolato. Se non avete tanto tempo e magari dovete sbrigare qualche faccenda domestica o dovete intrattenere anche un fratellino, mettetelo nel marsupio, in modo da avere le mani libere per poter giocare o fare altre cose. Egli ama strare vicino a voi.

–          12:30: altra poppata e sonnellino.

–          16:00: poppata pomeridiana.

–          16:30: l’ora del gioco pomeridiano. Dopo che il piccolo si sarà svegliato dal suo sonnellino, giocate con lui o portatelo fuori a passeggio, prima di cena.

–          19:00 – 20:00: cena, chiacchierata col piccolo, massaggio o bagnetto rilassante, un bel abbraccio e a nanna.

–          00:00: ultima poppata della giornata. È il momento per tutti di andare a dormire.

–          03:00: poppata solo nel caso in cui il bambino è in sottopeso e mostra esigenze particolari che la richiedano, altrimenti, cercate di far fronte ad un eventuale capriccio con un po’ di acqua o il ciuccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *