Di nuovo in forma con una liposuzione? meglio saperne di più

Voglia di un ritocchino in vista dell’estate? Non siete le uniche. Di fatti, recentemente da una indagine è emerso che tantissime donne proprio in questo periodo hanno iniziato a rivolgersi ad un chirurgo plastico o ad un centro estetico. E lo sapete qual è la tecnica di modellamento del corpo più diffusa? Ma niente di meno che la liposuzione tumescente.

La liposuzione tumescente è una tecnica popolare di liposuzione mediante la quale viene iniettato del fluido nella zona di destinazione per creare spazio tra i muscoli e il tessuto adiposo. Questo spazio fa sì che il tessuto vada a diventare gonfio e raffermo (tumescente), allentando le cellule di grasso, riducendo l’ecchimosi, e consentendo al chirurgo di eseguire i movimenti che andranno ad allentare le cellule di grasso prima di essere aspirate fuori del corpo.

Durante la procedura viene iniettata una grande quantità di liquido (fino a 3 o 4 volte il volume del grasso che può essere rimosso). Questo liquido iniettato è composto da una combinazione di lidocaina (un anestetico locale), ed epinefrina (che va a contrarre i vasi sanguigni per minimizzare il sanguinamento) e una soluzione salina (acqua salata in soluzione simile ai nostri fluidi corporei). Le cellule adipose vengono poi aspirate attraverso un dispositivo a depressione di tipo chirurgico apposito con una cannula (un tubo sottile cavo utilizzato per aspirare le cellule di grasso in eccesso). Ma vediamo in dettaglio cosa comporta la liposuzione tumescente, poiché essendo un intervento di chirurgia estetica, rappresenta pur sempre un intervento con dei pro e dei contro, degli esami da fare e dei dolori da sopportare.

Come avviene la liposuzione tumescente:

  1. Esami e procedure pre – operatorie
    Il chirurgo (dopo che gli esami di routine sono andati tutti a buon fine), va a segnare con un apposito pennarello le zone da trattare mentre il paziente si trova in posizione eretta. Inoltre, il paziente verrà collegato ad alcuni macchinari che saranno in grado di tenere traccia della frequenza cardiaca, della pressione sanguigna e dei livelli di ossigeno nel sangue durante tutta la procedura.
  2. Anestesia
    Dopo una lieve sedazione, al paziente verrà iniettato un anestetico locale.Tuttavia, la liposuzione può essere effettuata anche utilizzando una combinazione di anestesia locale e sedazione per via endovenosa.
  3. Le incisioni
    In genere, vengono effettuate delle incisioni molto piccole in zone ben nascoste del corpo. Spesso, durante il trattamento di aree più grandi, vengono effettuate delle incisioni multiple per ogni zona trattata.
  4. Iniezione di liquido tumescente e aspirazione del grasso
    In seguito all’iniezione del liquido tumescente, mediante  piccoli tubi metallici cavi, chiamate “cannule” ed inserite attraverso le incisioni, il chirurgo andrà a spostare in avanti e indietro la stessa cannula, per allentare e aspirare il grasso. Esso viene poi scaricato attraverso i tubi in recipienti appositi.
  5. Le incisioni vengono chiuse
    Le incisioni chirurgiche vengono chiuse con punti di sutura.
  6. Post – operatorio
    Dopo l’intervento il paziente dovrà indossare un indumento a compressione per controllare e contenere il gonfiore nelle zone trattate ed aiutare la pelle a conformarsi alla forma del corpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *