fbpx

Detrazioni per i figli: troppo poche, troppo basse

Anna, il 15 ottobre alle 13:58, ci scrive:

Ho una bimba di due anni, lavoro part- time, sono sola, potrei avere degli aiuti per l’asilo?? E per i buoni pasto? Grazie 

Monica, il 15 ottobre alle 14:36, ci scrive:

Ciao ho due bambini uno di 7 anni e uno di 10 mesi e sono titolare di una azienda, per fortuna che l’altro socio è mio fratello perchè sia la scuola elementare che l’asilo nido fanno orari non adatti alle mamme che lavorano, non parliamo poi degli sport e del catechismo tutti al pomeriggio e come si fà? Ci vorrebbe una baby sitter fissa!!!!!!!!!!! Il tempo non basta mai. Un bacione!

Risponde Maria Cimarelli, presidente di Working Mothers Italy:

  • Care lettrici, le aziende possono scaricare i costi sostenuti per i dipendenti ed i benefit elargiti, quindi anche l’eventuale quota di competenza dell’anno nel caso aprissero nidi ed asili per i figli dei dipendenti. I liberi professionisti, così come i dipendenti, hanno delle quote di detrazione per i costi di nidi e scuole che pero’ sono veramente basse (si parla di un beneficio totale massimo pari a 120€!). Sicuramente è un punto su cui bisognerebbe insistere a livello legislativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *