Curare i capelli durante l’allattamento

Care mamme,

anche voi avete affrontato il periodo della caduta dei capelli dopo il parto? Tranquille è una fase di passaggio e un allarme che rientrerà entro un anno dalla nascita del vostro piccolo tesoro. L’alopecia post-gravidica o defluvium post-partum è un fenomeno molto comune nelle donne dopo il parto e durante l’allattamento, dovuto al ritorno al ciclo normale di crescita dei capelli scombussolato dai nove mesi di gravidanza.

Le tre fasi di vita del capello infatti seguono l’andare dello scompenso ormonale, col risultato che in gravidanza la fase di crescita dei capelli è molto più lunga, per questo alle donne incinte si dice spesso che hanno dei capelli da urlo! I capelli sono luminosi, forti e sani grazie alla prostaciclina (contenuta nella placenta) che nutre il cuoio capelluto e agli estrogeni che migliorano il ciclo della crescita, rallentando l’attività delle ghiandole sebacee, donando un aspetto salutare e pulito ai capelli.

Dopo questo periodo di grazia i capelli subiscono una drastica involuzione poiché alla fase di crescita ne segue una di caduta più accentuata, dovuta ai livelli di estrogeni che tornano alla normalità. Durante l’allattamento, inoltre, l’aumento di prolattina indebolisce i capelli e accelera il passaggio dalla fase di crescita a quella di caduta, i capelli risultano più grassi o possono presentare forfora.

Ma ogni donna sa bene che i capelli sono uno dei primi biglietti da visita e anche dopo la maternità rimangono un’arma di seduzione imprescindibile, quindi per limitare la caduta e curarli anche durante l’allattamento basterà seguire dei semplici accorgimenti.

Tenerli sciolti, senza utilizzare elastici o fasce che li costringano e asciugarli all’aria, senza forzarli con il phon. Utilizzare prodotti appositi, a base di silice e biotina. Sotto il controllo del vostro medico curante e del ginecologo pensare alla possibilità di assumere integratori di oligoelementi che assicurino la salute del capello, come vitamine e sali minerali.

Anche a tavola si può prestare attenzione alla salute dei propri capelli, con un’alimentazione equilibrata e un regime alimentare che aumenti il consumo di frutta e verdura e di tutti gli alimenti che contengono antiossidanti e flavonoidi, sostanze che proteggono i follicoli capillari e favoriscono la crescita dei capelli. Lo zenzero è ottimo se usato in decotti o tisane, come spezia per dare sapore a primi e secondi dal sapore orientale.

Qualche ulteriore accorgimento va tenuto durante l’allattamento come durante la gravidanza. Sconsigiate permanenti o tinte, o trattamenti che prevedono l’utilizzo di sostanze che possono essere nocive. Sia in gravidanza sia durante l’allattamento però nessun divieto per i prodotti naturali, come camomilla, hennè o tinture a base vegetale, oppure se la situazione risulta più grave per un intervento più risolutorio come Protocollo medico non chirurgico bSBS.

Ultimo aggiornamento 2020-07-06 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *