Cos’è l’abbigliamento Premaman

Ogni donna, quando inizia una gravidanza, comincia a chiedersi: “Cosa mi metto?”. Il 90% dei vestiti presenti nel suo guardaroba probabilmente, dopo i primi mesi, non entreranno più e molte vogliono unire comodità e stile. A un certo punto, inevitabilmente sarà necessario ricorrere all’acquisto di abiti premaman,

Sono tantissimi i brand che trattano questa tipologia di abbigliamento, proponendo collezioni differenti a seconda dell’occasione: da tutti i giorni, da sera, da cerimonia… Abbiamo deciso di stilare una piccola guida per permettere a tutte le future mamme di fare la scelta giusta.

L’abbigliamento premaman è indispensabile?

Iniziamo, come prima cosa, a capire se l’uso di abiti premaman è assolutamente indispensabile. Non tutte le donne ne fanno uso e i motivi di questa scelta sono diversi. Primo fra tutti l’accessibilità, parliamo infatti di un mercato non proprio economico, ragion per cui molte gestanti preferiscono utilizzare abiti che hanno già piuttosto che acquistarne di nuovi che, si sa, avranno vita breve.

Se si sceglie di non ricorrere all’acquisto di abiti premaman, basta adottare qualche piccolo accorgimento per sfruttare il proprio guardaroba. Nei primi 4 mesi, in cui la pancia non sarà ancora così ingombrante, basterà evitare di indossare jeans o gonne attillate e mettere maglie più ampie sopra. Per gli ultimi mesi invece, son da prediligere leggins morbidi, cardigan e camicie morbide.

Abbigliamento premaman: i capi indispensabili

La maggior parte delle future mamme opta per l’abbigliamento premaman, sia per una questione di comodità che per la possibilità di trovare capi per qualsiasi occasione. Ci sono dei capi essenziali che dovrebbero comporre il guardaroba premaman perfetto:

  • Leggins stretch: in tessuto elastico che assecondi la curva dei fianchi e del pancione. Se li acquistate in 2 o 3 colori sarete apposto fino al termine della gravidanza. I colori consigliati sono nero, blu e marrone.
  • Un cardigan confortevole: ampio e in tessuto morbido che si adatti facilmente a tutte le fisicità.
  • Canotte in cotone: di una o due misure in più di quelle acquistate normalmente.
  • Pantaloni premaman: la parte sotto è sempre quella più difficile da adattare, a causa del pancione.
  • Reggiseni: in gravidanza il volume del seno aumenta e la prima cosa che inizia a stringere sono proprio i reggiseni.

In commercio trovate anche tantissimi costumi premaman, in caso doveste andare in vacanza, abiti da cerimonia o abitini sfiziosi, oltre che comodi anche belli da vedere. Un pezzo che probabilmente vi troverete costrette ad acquistare sarà la benda elastica graduata, per sorreggere il peso del pancione.

Le scarpe in gravidanza

Un’attenzione particolare meritano le calzature. Negli ultimi tre mesi è bene evitare di indossare tacchi o scarpe troppo strette, poiché i piedi tenderanno inevitabilmente a gonfiarsi. Ballerine e sneakers ultra flat potrebbero rivelarsi le scarpe più adatte.

Scegliere le scarpe giuste è importantissimo poiché in questa condizione si verifica una lieve modificazione dell’asse di gravità, cosa che incide sull’equilibrio e può provocare cadute indesiderate.

Guida alle taglie nell’abbigliamento premaman

Molte donne, una volta scelto di acquistare abiti premaman, si interrogano su come scegliere la taglia adatta. Se nella quotidianità siete una taglia piccola (XS-S) dovrete comprare una taglia piccola anche nell’abbigliamento premaman. Stesso ragionamento se siete una taglia più grossa (dalla M alla XL). Stessa cosa vale anche per i jeans.

Evitare di acquistare taglie in più perché vi ritrovereste con indumenti davvero troppo ampi che non riuscireste a mettere. Tutto l’abbigliamento premaman è realizzato in tessuti morbidi ed elasticizzati, con dettagli in più nei punti giusti. Sono ideati con l’obiettivo di non creare pressione sulla pancia man mano che il corpo si trasforma.

Nel nostro blog c’è una categoria apposita che parla di abbigliamento premaman per dare consigli ed aiuto a chi per la prima volta affronta la novità dalla gravidanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *