Consigli utili per calmare un eczema nel bambino

Quando il vostro bambino presenta prurito, mostra la pelle arrossata e si agita per tutto il giorno e la notte, vuole dire che è arrivato il momento di intervenire per alleviare il suo disagio. Fortunatamente, diversi accorgimenti risultano efficaci e possono portare a migliorare la situazione e ad alleviare i  fastidi dovuti ad un eczema.

Fate loro spesso il bagnetto

La maggior parte dei dermatologi e dei pediatri suggerisce di fare ai bimbi un bagno ogni giorno in caso di eczema. I bagnetti, possono aggiungere umidità alla pelle secca e aiutano a sbarazzarsi dei batteri presenti in superficie che possono causare delle sovra infezioni. Dopo tutto, il bagnetto è divertente per il bambino, ed è un toccasana per rinforzare il legame con i genitori. Inoltre, è un modo meraviglioso grazie al quale idratare la pelle. Naturalmente occorre utilizzare detergenti senza profumi, saponi delicati o detergenti mirati per la pelle sensibile. Fate il bagno al bambino per cinque o dieci minuti, accarezzate e passate dell’acqua sulla sua pelle secca e, alla fine, applicate una bella crema idratante.

Idratate la pelle del bambino quotidianamente

Per lenire la secchezza e il prurito, occorre idratare la pelle del vostro bambino, almeno due volte al giorno. La pelle secca può peggiorare l’eczema e aumentare l’infiammazione. Idratarla spesso aiuta a rompere quello che viene definito “il ciclo del prurito”. Le creme idratanti e gli unguenti trattengono più acqua a livello del derma e migliorano la situazione. Nel caso in cui il medico vi avesse prescritto una pomata anti-prurito, applicate prima la crema idratante.

Aggiungete dell’amuchina diluita al bagnetto

Alcuni specialisti, suggeriscono alle mamme di aggiungere dell’amuchina diluita all’acqua del bagnetto dei loro bambini, ma non prima dei 6 mesi, in caso di  eczema moderato o grave. Essa è particolarmente utile se il vostro bambino presenta delle croste sulla pelle, inoltre, tale prodotto aiuta a rimuovere i batteri da stafilococco – causa di eczema  – senza dover ricorrere agli antibiotici. Insomma, si tratterebbe di un effetto disinfettante e antibatterico simile a quello che svolge il cloro nelle piscine.

Non permettere al bimbo di grattarsi

Per evitare che il piccolo si graffi e aumenti la sensazione di prurito, provate a mettergli dei guanti anti-graffio sulle mani. Naturalmente, questo accorgimento non funziona bene sui bambini più grandi. E per ridurre l’irritazione, tenete le unghie del vostro bambino tagliate ben corte e se riuscite, arrotondatele per evitare che risultino spigolose e taglienti.

Utilizzate degli indumenti larghi

I vestiti stretti possono intrappolare il sudore e spingerlo contro la pelle del vostro bambino, il che può portare a eruzioni cutanee e prurito. Vestite il piccolo a strati morbidi, ampi e di cotone traspirante per mantenere la pelle in pieno comfort. Di notte, però, potrebbe aiutare fasciare il bambino in una coperta di cotone. Le fasce aiutano molti bambini a dormire meglio.

 Assolutamente da evitare

  • Profumi. Utilizzate dei prodotti inodore il più possibile
  • Detergenti per i vestiti. I capi vanno lavati con sola acqua
  • Saliva. La saliva persa durante i pasti o durante la notte può provocare eruzioni cutanee sul viso, perché la saliva può irritare la pelle sensibile. In questo caso basta mettere della crema sulle guance prima dei pasti o del sonnellino per creare una barriera tra la saliva e la sua pelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *