Come scegliere l’armadio per la camera da letto

Arredare la camera da letto senza lasciare nulla al caso è importantissimo. Parliamo infatti del luogo intimo per eccellenza, dove devono regnare comfort e attenzione alla praticità.

Questo significa concentrarsi anche sulla scelta degli armadi guardaroba. Nelle prossime righe di questo articolo, la nostra redazione ha raccolto alcuni consigli utili a chi, come te, vuole scegliere quello più adatto alle proprie esigenze.

Prendi bene le misure

Sembra banale, ma è si tratta di una raccomandazione importantissima. Prima di recarsi ad acquistare l’armadio per la camera da letto – o prima di guardare online – bisogna capire bene l’ingombro e il rapporto rispetto allo spazio occupato dagli altri mobili.

Il rischio, mettendo in secondo piano questo aspetto, è quello di trovarsi a muoversi in maniera non comoda nella propria camera da letto quando l’anta è aperta.

Il modello perfetto per una camera da letto piccola

Chi ha una camera da letto piccola non deve assolutamente disperare. Esistono modelli di armadio guardaroba caratterizzati da ante scorrevoli. Il bello di queste alternative riguarda la possibilità di optare per modelli minimal, oggi molto di moda.

Alcuni di essi possono addirittura essere ‘confusi’ per una parete. Quando li si nomina, è bene specificare che sono adatti non solo alla camera da letto, ma anche ad altri ambienti della casa, come per esempio il corridoio.

Attenzione agli errori!

Nel momento in cui ci si trova a scegliere l’armadio per la camera da letto, è bene considerare anche alcuni errori frequenti. Tra i principali, rientra il fatto di focalizzarsi esclusivamente sulle soluzioni standard. Non bisogna infatti dimenticare che, quando si parla di armadi, si chiamano in causa alternative realizzate su misura. Chi ha in mente un determinato stile di arredamento per la propria camera da letto, non deve certo rinunciarvi perché non trova un armadio adatto. In questi casi, è bene rivolgersi a una realtà in grado di fornire soluzioni customizzate.

Un altro errore che viene commesso spesso quando si sceglie l’armadio è quello di trascurare le finiture. La loro importanza è enorme! Per rendersene conto, basta ricordare che una finitura scelta con sapienza è in grado di contribuire a rendere l’ambiente più accogliente. Provare per credere!

… e per il corridoio?

Abbiamo poco fa accennato alla possibilità di collocare l’armadio guardaroba in corridoio. Scelta frequente quando si ha una casa piccola ma anche in tanti altri frangenti, richiede l’attenzione a diversi aspetti.

Come già detto, è opportuno optare per soluzioni minimal. Alcune, ribadiamo, sono davvero difficili da distinguere dal muro. Per rendersene conto, basta citare gli armadi ricavati dai sotto scala.

Non dimentichiamo poi la possibilità di collocare l’armadio a muro in nicchie presenti nel corridoio. In tutti i casi, nel momento in cui si opta per questa alternativa è bene fare molta attenzione alla qualità dei materiali, che dovrebbero essere il più possibile facili da pulire. L’armadio presente in corridoio, infatti, rischia più di molti altri elementi d’arredo di sporcarsi o di rovinarsi.

Un’alternativa che trova il favore dei cuori più creativi prevede il fatto di optare per armadi con le pareti totalmente specchiate. In questo caso, si elimina alla radice il problema di eventuali macchie – tenere puliti gli specchi è relativamente semplice – e si può dare vita a un angolo all’insegna della bellezza posizionando davanti all’armadio un quadro, anche di grandi dimensioni.

Concludiamo con una dritta che è bene seguire a prescindere da dove si colloca l’armadio. Nel momento in cui si organizzano gli interni, non bisogna mettere in secondo piano l’importanza degli accessori – p.e. le mensole – e delle piccole scarpiere, che permettono di ottimizzare gli spazi e di giocare anche sull’effetto estetico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *