Come arredare la stanzetta di un bambino

Per tutti i genitori, il momento in cui si deve arredare la camera del proprio bambino è a dir poco speciale. Non importa lo stile: quando ci si prende cura dell’ambiente dove il proprio figlio passerà molto del suo tempo si vivono dei momenti speciali.

Non bisogna lasciare nulla al caso quando si arreda la stanza dei bambini. Quali sono i consigli migliori da seguire? Nelle prossime righe di questo articolo, puoi trovare alcune dritte utili in merito.

Less is more

Soprattutto se il bambino è piccolo, la cosa giusta da fare nel momento in cui ci si chiede come arredare la sua stanzetta prevede l’attenzione all’essenzialità. Esagerare con il numero di elementi d’arredo è sbagliato. Il rischio, in questo caso, è quello di restituire una sensazione quasi di prigionia. Inoltre, meno sono gli elementi con i quali ha a che fare più è facile, per il piccolo, imparare a tenere in ordine quello che ha attorno ogni giorno.

Soluzioni salva spazio

Non bisogna preoccuparsi nel momento in cui ci si accorge di avere poco spazio per la cameretta dei propri bambini. Esistono infatti diverse soluzioni che permettono di ovviare al problema. Tra queste, rientra la scelta della cameretta a ponte. Sempre più popolare negli ultimi anni, permette di posizionare gli armadi sopra il letto e, di riflesso, di dedicare il resto della stanza ai giochi o alla realizzazione di un meraviglioso angolo studio.

Un’altra fantastica soluzione salva spazio è il letto a scomparsa, perfetto quando il bambino ha paura delle altezze e non ama il letto a castello.

Viva la creatività

Come già detto, la stanza del bambino è un luogo importantissimo per la sua crescita. Nella cameretta, infatti, i bimbi vivono alcuni dei momenti chiave dei loro primi anni. Alla luce di ciò, è cruciale renderla anche un luogo creativo. Sono diverse le alternative utili al proposito. Tra queste, rientra il fatto di inserire una parete lavagna, anche di grandi dimensioni. Un’idea semplice ma altrettanto efficace prevede il fatto di lasciare una parete completamente bianca in modo da permettere al bimbo di colorarla come preferisce.

L’importanza dei colori delle pareti

Un nodo importante da sviscerare quando ci si chiede come arredare la stanzetta del bambino riguarda le pareti. Quando le si nomina, è fondamentale chiamare in causa la cromoterapia, un ausilio prezioso per rendere l’ambiente confortevole.

Tra i consigli più utili al proposito troviamo il fatto di evitare, se possibile, le cromie che virano verso il rosso o il giallo, in quanto non conciliano adeguatamente la concentrazione. Molto meglio è orientarsi verso colori come il verde e il blu.

In alcuni casi, dipingere di verde tutte le pareti può non essere il massimo, in quanto l’effetto visivo può rivelarsi eccessivo. Nessun problema! In casi del genere, si può colorare una singola parete o, addirittura, realizzare una striscia singola nell’ambito della parete bianca.

Accessori e mobili trasformabili

Mai come quando si parla della camera dei bambini è importante soffermarsi sull’importanza della gestione degli accessori, che dovrebbero essere pochi e ben scelti. Bastano degli specchi moderni da parete per dare carattere all’ambiente.

Un doveroso cenno deve essere poi dedicato ai mobili trasformabili, che consentono di risparmiare spazio, garantendo al bambino una gestione semplice del luogo centrale della sua vita.

Tra le soluzioni principali al proposito rientra la classica cassa panca. Da non dimenticare, sempre nell’ottica del focus sulla comodità, sono le pareti attrezzate che, nate per l’ambiente living, sono state declinate tenendo conto di dimensioni diverse anche per altre zone della casa, tra cui la camera del bambino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *