Chirurgia estetica: la mastoplastica

Care mamme,

anche voi dopo l’allattamento avete avuto l’impressione che il vostro seno avesse perso di tono? Tranquille, non siete certo le uniche. Anzi secondo recenti ricerche circa 2 donne su 3 ritengono che l’allattamento possa essere deleterio per il proprio decolletè e vorrebbero rifarsi il seno.

In proposito è attivo da qualche anno il progetto ”Cuore di mamma corpo di donna” nato per fare chiarezza su alcuni aspetti estetici, legati anche e soprattutto alla maternità. In primo luogo il dubbio se un seno rifatto prima di una gravidanza può essere un intervento non del tutto risolutivo. Dopo la gravidanza, con il conseguente aumento di volume dovuto allo scompenso ormonale, il seno potrebbe presentarsi svuotato, abbassato o comunque perdere l’elasticità di un tempo.

In realtà sono ancora poche le donne che scelgono di rifarsi il seno prima di essere diventate mamme, un po’ per pregiudizio (un mito da sfatare implica che con le protesi non si possa allattare) un po’ per cultura, mentre fra le neomamme il seno sembra essere uno degli interventi più richiesti.

Allora cerchiamo di scoprire cos’è la mastoplastica grazie al contributo video del dottor Paolo Santanchè, chirurgo plastico ed estetico, quanti tipi di interventi esistono e se esistono controindicazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *