fbpx

Bimbi che soffrono il caldo, che fare?

I bambini, soprattutto i più piccoli, soffrono particolarmente il caldo e soprattutto è opportuno fare molta attenzione affinché non si disidratino.

I neonati hanno una percentuale di acqua molto alta nel loro piccolo corpicino, ma proprio per questo è bene osservare delle semplici regole affinché non incorrano in disidratazione a causa del gran caldo estivo.

In linea di massima l’allattamento al seno è completo e sufficiente per garantire la totale idratazione del bambino, ma nei giorni più caldi e torridi è possibile comunque somministrare ai bimbi allattati al seno un po’ di acqua. Usate la tettarella artificiale, il biberon o anche semplicemente un cucchiaino. L’acqua deve essere a temperatura ambiente e naturalmente acqua imbottigliata e di buona qualità.

Se possibile, nei mesi più caldi allontanatevi dalle grandi città, dove il cemento e l’asfalto rendono l’aria caldissima e poco salutare. Nel caso approfittate dei grandi parchi cittadini per trovare un po’ di ombra e refrigerio.
Come meta per le vacanze date la preferenza alla montagna, non troppo elevata. Sono ottime le località attorno ai 1.000 mt. di altezza.

Ogni volta che uscite di casa ricordate di spalmare una crema da sole specifica per l’infanzia. Vestite il bimbo con leggeri abiti di cotone e usate un berretto leggero per proteggergli la testolina.

Evitate sempre e comunque di esporre il bambino al sole diretto, tenetelo all’ombra. Evitate i lunghi viaggi nelle ore calde.

Se disponete dell’aria condizionata in casa o in auto, usatela con moderazione. Evitate che lo sbalzo di temperatura tra l’interno e l’esterno sia eccessivo. Per quanto possibile è meglio usare un ventilatore o un deumificatore.
Evitate l’aria condizionata quando rientrate accaldati e sudati. Magari fategli un bel bagnato e poi accendete il condizionatore, quando la pelle non sarà sudatissima.

Nelle giornate più calde non abbiate paura di fare al vostro bimbo un bagno rapido e rinfrescante anche più volte al giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *