Basta sprechi in tavola: cucina a impatto zero con Whirpool

Care mamme, 

anche a voi durante queste feste è avanzato un mucchio di cibo? Avrete sicuramente preparato succulenti pietanze in grande quantità, un po’ per fare bella figura con parenti e amici, un po’ per la costante paura che non ci sia abbastanza in tavola, un po’ perché… siamo fatte tutte così!

Ma in tempi di crisi l’idea di sprecare del cibo è davvero terribile, quindi anche durante le feste, quando magari prepariamo qualcosa in più, ecco qualche consiglio per evitare gli sprechi. L’iniziativa “Cucina a impatto zero” di Whirpool nasce con l’intento di valorizzare gli avanzi, che altrimenti dopo qualche giorno dentro e fuor dal frigorifero, finirebbero dritti nella spazzatura.

Sono online da alcuni giorni, infatti, le prime tre video ricette, ovvero piatti cucinati con i cosiddetti “scarti”. A presentare l’iniziativa  Pierre Ley, Media relations manager Whirlpool EMEA e protagonista dei video. “È un piccolo contributo che tutti possono dare nella lotta agli sprechi alimentari”. L’idea semplice è quella di recuperare gli avanzi e dargli una nuova forma in tavola, anzi non una forma, bensì tre piatti.

Minimizzando gli sprechi e con un po’ di fantasia il riciclo è presto servito. I primi video realizzati dalla campagna Whirpool hanno preso in considerazione un piatto a base di pesce, il nasello con patate e broccoli, un secondo piatto leggero che magari è stato anche sulla vostra tavola o lo sarà nei prossimi giorni di festa.

Un’idea lanciata da Whirpool proprio in concomitanza con le festività, un momento in cui gli scarti di cibi toccano il picco, dopo pranzi e cenoni.

“La sostenibilità alimentare è una sfida globale, che è affrontata a tutti i livelli, dalle istituzioni internazionali ai singoli governi, ai grandi gruppi industriali, dalla ricerca e all’università, ma ognuno di noi, nella pratica quotidiana in cucina, può e deve fare la sua parte – prosegue Pierre Ley  –. Su questo ultimo aspetto si concentrano i video, che, oltre a presentare ricette di semplice realizzazione, vogliono offrire uno spunto di riflessione: tutto quello che buttiamo dalle nostre tavole è veramente uno scarto o può essere utilmente reimpiegato?”.

Nelle tre video ricette si valorizzano rispettivamente le bucce delle patate per ricavarne un saporito stuzzichino da aperitivo, i gambi dei broccoli come base per un gustoso piatto di paccheri e gli scarti del pesce per una elegante zuppa alla provenzale. Tre idee semplici che potrebbero essere declinate in altre mille forme.

E la location scelta per la realizzazione dei video non è affatto casuale. Si tratta di Leaf (Life Energy And Future) house ad Angeli di Rosora (Ancona), dove Enrico Loccioni, imprenditore hi-tech visionario, ha creato una vera e propria comunità che produce in autonomia e da fonti rinnovabili tutta l’energia che utilizza, nel totale rispetto dell’ impatto zero.

“Se qualche consiglio sul riutilizzo del cibo può essere utile per le festività imminenti e per sensibilizzare sul problema dello spreco –chiosa Ley – il nostro impegno come multinazionale leader degli elettrodomestici, quindi parte della filiera del cibo per quanto concerne le fasi di cottura e conservazione, guarda alla sostenibilità alimentare in un orizzonte più ampio, che è quello scelto da Expo 2015 e che rappresenta una delle sfide globali più pressanti degli anni a venire”.

Le video ricette fanno parte del materiale video realizzato per il documentario Zero Impact, presentato pochi giorni fa a Milano, che illustra come Whirlpool sia in prima linea in questa sfida, con i propri laboratori di ricerca e sviluppo e con prodotti già pensati per un corretto utilizzo delle risorse alimentari.

A cura di Manuela Boschetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *