Attività fisica contro la depressione

Care mamme,

se non fate altro che correre dietro ai vostri bimbi sempre in movimento, consolatevi e fatevi coraggio pensando che lo state facendo per una nobile causa: assicurare loro un futuro felice.

Essere attivi e fare movimento fin da bambini, infatti, può proteggere dall’insorgere negli anni a venire di malattie psichiche, come la depressione, facendo dei nostri bambini degli adulti felici. Questa la tesi di uno studio australiano, condotto dai ricercatori dell’Università Deakin di Geelong, che hanno analizzato il rapporto tra i livelli di attività fisica e depressione di 2150 adulti, donne e uomini. Gli studiosi hanno indagato il genere di attività fisica praticata dal campione prima dei 15 anni, da compiti leggeri come giardinaggio e bowling fino agli sport veri e propri.

I risultati, pubblicati sul Journal of Science and Medicine in Sport, hanno dunque evidenziato che il gruppo con i livelli più bassi di attività fisica da bambini, aveva avuto il 35% in più di probabilità rispetto a quello più attivo di ammalarsi di depressione in età adulta. L’associazione era la stessa anche tra coloro che si erano impegnati in alti livelli di attività fisica solo da adulti. Ne deriva, quindi, come spiega la ricercatrice Felice Jacka, coordinatrice della ricerca, che il movimento da bambini e l’ambiente in cui si cresce possono avere degli effetti estremamente positivi sulla salute mentale in età adulta.

“I risultati del nostro studio suggeriscono che l’attività fisica può proteggere contro lo sviluppo della depressione e rinforza la promozione di una regolare attività fisica nei bambini – continua Jacka. – L’infanzia è un periodo di rapido sviluppo del cervello e l’attività fisica nella prima infanzia può avere effetti benefici sul cervello in via di sviluppo, attraverso l’impatto sulle importanti proteine cerebrali e lo stress ossidativo”.

Quindi, care mamme, spronate i vostri figli a fare sport almeno un’ora al giorno, perché praticare una disciplina sportiva può insegnare loro come gestire meglio lo stress fin da bambini o adolescenti, oltre che assicurare loro un maggiore benessere emotivo e un valido supporto alla socializzazione. Insomma, muoversi e correre all’aria aperta o praticare un’attività sportiva non è fondamentale solo nella lotta contro l’obesità, ma sembra avere un ruolo determinante anche nel preservare la salute psichica, oltre che fisica.

Una ragione in più da non sottovalutare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *