Assistenza domiciliare nel puerperio, un aiuto per le neomamma

Care mamme,

chi di noi al rientro da casa dopo il parto non si è sentita confusa e persa? Quanti dubbi nella cura del piccolo appena nato, quante domande sul nostro operato, quello che stiamo facendo sarà la cosa migliore per il nostro bambino? Sarà attaccato bene al seno e si starà alimentando nella maniera corretta? Come affrontare il rapporto con il nostro partner che talvolta si sente escluso dalla simbiosi che si crea tra noi e il piccolo?

L’assistenza di un’ostetrica che ci segue a casa può darci l’aiuto e il sostegno di cui abbiamo bisogno al rientro a casa, per vivere serenamente la maternità e vivere in modo consapevole la trasformazione del binomio coppia-genitori.

Grandi novità per le mamme che hanno appena affrontato il parto, soprattutto per le primipare che si trovano ad affrontare un percorso nuovo e sconosciuto, si fa avanti in diversi punti nascita e strutture ospedaliere l‘assistenza domiciliare nel puerperio.

A chi è rivolto

L’assistenza è rivolta a tutte quelle donne che partoriscono in ospedale e vengono dimesse dopo le 36/48 ore dopo il parto, e sentono l’esigenza di un’assistenza domiciliare dopo il parto.

In cosa consiste

Le visite programmate dal punto nascita vogliono fungere da sostegno per la neo-mamma che, appena rientrata a casa, può aver bisogno di consigli pratici riguardo la cura del neonato: medicazione del cordone ombelicale, bagnetto, l‘allattamento e assistenza ostetrica, per la cura del perineo e la medicazione della ferita.

Gli obiettivi dell’assistenza domiciliare

L’assistenza domiciliare ha come obiettivo il monitoraggio del benessere fisico di mamma e bebè, il corretto avviamento dell’allattamento al seno, il sostegno della neo-mamma nell’affrontare la routine con il neonato, sostegno al rapporto mamma-bebè-coppia.

Lo staff

Lo staff che modula le visite in base alle esigenze della mamma è composto da un’ostetrica e un pediatra neonatologo.

Il servizio va prenotato prima del parto o nelle successive 24 ore, le visite sono programmate in base alle varie esigenze.

Il servizio è offerto dalle strutture ospedaliere o da centri privati, che mettono a disposizione l’esperienza di diversi operatori che si occupano della salute della puerpera e del neonato. Il servizio è a pagamento.

(fonte immagine: pixabay.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *