5 Cose da fare con i bambini mentre aspetti il volo in Aeroporto

Se vogliamo viaggiare in aereo con i nostri bambini ecco alcuni suggerimenti su cosa fare durante l’attesa in aeroporto.

Per chi ha già bambini è scontato ma se siete alle prime esperienze sappiate che con i figli è sempre opportuno prendersi per tempo e valutare bene tutte le variabili come: dove si parcheggia fuori dall’aeroporto? Quanto tempo devo aspettare? Ecc..

Per esempio se vi state chiedendo dove parcheggiare all’aeroporto di Fiumicino?, potete seguire il link che abbiamo segnalato.

Vi suggeriamo inoltre di consultate anche la sezione degli aeroporti dove potete verificare altre informazioni utili come deposito bagagli, posizione del check in ecc..

Ora che siamo arrivati in aeroporto ecco alcuni consigli su cosa fare con i bambini durante l’attesa:

Prima cosa da fare portare carta e penna

Quando preparate i bagagli ricordatevi alcuni accorgimenti, come inserire nel bagaglio a mano alcune cose utili. Un esempio? un quaderno e dei colori sono sempre un’accoppiata vincente quando si tratta di bambini.

Questa cosa sembra una banalità, tuttavia è un gioco che sopratutto per i più piccoli è molto apprezzato e li tiene tranquilli e rilassati.

Avere un quaderno e delle penne se i bambini sono più grandi è utile anche per giocare a giochi come tris, oppure come l’impiccato o battaglia navale.

Giochi e indovinelli, passare il tempo in sala d’attesa

In base all’età del bambino potete giocare a vari giochi come il vedo vedo, vi ricordate le alci in Koda Fratello orso? Nel caso delle alci c’erano poche possibilità visto che il paesaggio aveva solo pochi punti di riferimento (solo alberi), ma in aeroporto vi sono molte cose e il gioco vedo vedo può diventare divertente e terrà occupati i bambini:

Esempio: Vedo Vedo una cosa che si indossa al mare, è gialla… (in questo caso potremmo parlare di un costume perché è presente all’interno della vetrina del negozio di fronte a noi)

Quando un giocatore indovina è il suo turno. Guardandosi intorno e deve quindi scegliere un oggetto che vede e descriverlo in modo che si capisca cos’è ma non sia troppo facile da indovinare.

Altri giochi simili sono: ho pensato ad un animale, dove un giocatore pensa ad un animale e gli altri facendo diverse domande, devono indovinare di quale animale si tratta (es. Ha 4 zampe?, la pelliccia?, le corna? ecc…

Se i bambini sono più piccoli si può giocare al mimo, scegliendo come soggetto del gioco un animale da indovinare. Se abbiamo bambini più grandi appassionati di film o libri, un gioco interessante è quello del mimo, dove l’oggetto da indovinare è proprio il titolo di film o libri.

Leggere, il miglior modo per occupare il tempo!

Portarsi un libro potrebbe essere opportuno per creare un momento di tranquillità, raccontando una storia ai bimbi. Se invece i vostri figli hanno già cominciato a leggere, possono stare tranquilli dedicandosi alla lettura sia nell’attesa che in durante il volo.

Bimbi stanchi mamme felici

Stanchiamo i nostri bambini. Consigliamo di camminare e di farli camminare anche se piccoli. Certo impiegheremo più tempo per le varie attività in aeroporto, ma avere i figli già un po’ stanchi durante il volo è una cosa che può aiutare, sopratutto se il volo è lungo.

Quindi se andiamo avanti indietro per i gate guardando negozi, può essere utile per fare in modo che il viaggio poi risulti meno complicato.

Certo, possono esserci controindicazioni, i bambini possono cominciare a correre nei corridoi, oppure a chiedervi di acquistare qualunque cosa, qui dovete essere fermi nelle regole e coerenti.

Se non abbiamo altra scelta la tecnologia è un aiuto

Possiamo usare Iphone, tablet, cellulari per far guardare video, ascoltare musica oppure per giocare con un app. Tuttavia userei questo momento anche per insegnare ai bambini come si viaggia, dove stiamo andando e come funzionano gli aerei. Cercare su internet queste risposte può essere utile sia per noi che per loro che impareranno come muoversi in autonomia.

Se i vostri figli sono in età scolare evitate di far fare i compiti di scuola durante l’attesa, diventerebbe un vero supplizio per voi e per loro.

Buon viaggio e divertitevi!

Giulia Puccinelli

mi chiamo giulia, ho 39 anni sono mamma di due bimbi di 7 e di 4 e faccio la volontaria in un'associazione di pisa che si occupa di famiglie (oltrelanascita). Ci occupiamo anche di supporto a domicilio e per questo ho una mia pagina Facebook (Giulia a casa tua). oltre a questo ho un blog (diario di una mamma bradipa)Diario di una mamma bradipa

Giulia Puccinelli ha 4 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Giulia Puccinelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *