About the author

Related Articles

3 Comments

  1. 1

    Giovanna

    Io sono una di quelle mamme, casalinghe, che sta a casa a curare i figli.
    Non mi piace il modo in cui NOI donne di casa veniamo considerate…non solo dalla società ma anche dalle donne LAVORATRICI.
    Si continua a perpretrare oggi più che mai l'idea che chi sta a casa non dia valore aggiunto, il nostro LAVORO, viene poco considerato e ritenuto poco gratificante e significativo da tante donne, forse proprio perchè sanno che la nostra società è maschilista.

    Reply
  2. 2

    Giovanna

    Fare la CASALINGA non è un LAVORO DISDICEVOLE! semplicemente non è riconosciuto come tale, ma richiede sacrificio e impegno costante.
    Molte donne ormai decidono di lasciare la cura dei figli a terzi, per lo più per costrizione visto che non esistono in Italia leggi che tutelino la donna con figli, perchè secondo me la donna deve avere il diritto di occuparsi dei suoi figli e non di rinunciarvi per via del lavoro!
    Che la donna si debba sentire in dovere di rinunciare alla sua natura per essere "Uomo" questo proprio non mi piace, è questa la cosa sbagliata.
    La ditta ha sbagliato a lincenziare "solo" le donne, ma ha colto un pretesto "vero" per poter avere una motivazione apparentemente valida per il licenziamento, perchè se fossero stati i colleghi maschi ad essere licenziati era meglio?? Non importa quali che siano le motivazioni il licenziamento è una stroncatura per chiunque, indipendentemente dal sesso e molti uomini in altrettanti ditte sono stati licenziati.
    allora indignamoci anche quando il signore di 50 anni viene licenziato! Lui no, è giusto deve fare spazio ai giovani…ah allora è la discriminazione giovani – vecchi che in questo caso va bene.
    Mah…

    Reply
  3. 3

    laura

    Che schifo tutto questo…siamo proprio in italia mi chiedo cosa debba ancora succedere prima che cambi qualcosa…vi porto la mia esperienza…al rientro dalla maternità, dopo nove anni di lavoro, mi hanno tolto lavoro e scrivania e mi hanno messo in un angolo a guardare il soffitto….sto sopportando questa umiliazione da sei mesi…

    Reply

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2015 - Vietata la riproduzione dei contenuti - MammaOggi.it è un marchio Fair Magazine CF/P.iva 05136530960 - Disclaimer - Pubblicità