Ventitreesima settimana di gravidanza

Il bambino ora è lungo circa 20-22 cm e pesa intorno ai 450 grammi. La lanugine che ricopre il suo corpo sta iniziando a scurirsi, i capelli e le sopracciglia si pigmentano, la pelle diventa più rosa ma è ancora rugosa visto che non si è ancora sviluppato lo strato adiposo sottocutaneo necessario per renderla liscia. Il sistema nervoso continua a svilupparsi, quindi i movimenti del bambino si fanno sempre più coordinati e complessi. A partire dalla ventitreesima settimana di gravidanza, le palpebre si aprono per la prima volta anche se il bambino, che aveva già iniziato nelle settimane precedenti a muovere gli occhi da un lato all’altro, ha un campo visivo piuttosto limitato. Le papille gustative sono in grado di distinguere tra dolce e amaro.

I polmoni stanno sviluppando surfattante (surfactant o agenti surfattanti) fondamentale per la respirazione perché riduce la tensione superficiale dei polmoni, permettendo loro di espandersi e di contrarsi, senza collassarsi, in seguito ad ogni respiro. L’intestino sta producendo il meconio, ossia le prime feci del bambino. La frequenza cardiaca è ora abbastanza forte da essere percepita con uno stetoscopio.

Il vostro utero arriva fino a 4 cm sopra l’ombelico ed è probabile che possiate iniziare a sentire le prime, preparatorie e indolori, contrazioni di Braxton-Hicks. Gambe e piedi tenderanno a gonfiarsi a causa della ritenzione idrica e potrebbero essere doloranti, quindi cercate di tenere in alto le gambe appena potete, più volte durante la giornata. Potreste soffrire anche di crampi a polpacci e piedi, che potrete combattere aumentando le vostre riserve di calcio e magnesio, bevendo più latte e mangiando banane.

E’ sempre di fondamentale importanza continuare a fare un po’ di movimento e seguire una dieta ricca di nutrienti e bilanciata, per aiutarvi ad evitare complicazioni come il diabete gestazionale.

Il vostro seno continua ad ingrossarsi e l’areola a crescere, per questo è ora di cambiare reggiseno, optando per quelli con le spalline larghe e con una banda rinforzata sotto le coppe, per poter garantire il giusto sostegno senza “intrappolare” il seno. Il vostro peso dovrebbe essere aumentato di 5-7 kg (ora acquisterete circa mezzo chilo a settimana).

Potrebbe essere ora di pensare all’eventualità di conservare le cellule staminali del cordone ombelicale: per non fare tutto di fretta e viste le tempistiche piuttosto lunghe, se avete intenzione di farlo, è meglio iniziare fin da ora ad informarsi e avviare le pratiche.

Torna all’indice ————Vai alla ventiquattresima settimana

© 2015 - Vietata la riproduzione dei contenuti - MammaOggi.it è un marchio Fair Magazine CF/P.iva 05136530960 - Disclaimer - Pubblicità