Quattordicesima settimana di gravidanza

Nella quattordicesima settimana il vostro bambino è lungo 9 cm e pesa intorno ai 30 grammi. In questo periodo, iniziano a completarsi gli organi di senso, in special modo si perfezionano i recettori cutanei che permettono al bambino di avvertire la sensazione del liquido amniotico che lo circonda e della parete uterina che lo avvolge. In questa fase di sviluppo, i bambini iniziano a mostrare le proprie caratteristiche individuali, tramite espressioni facciali, come strizzare gli occhi, aggrottare le sopracciglia, fare “smorfie” e addirittura succhiarsi il pollice.

Da questo momento in poi, la crescita del corpo sarà più veloce di quella della testa, e il bambino apparirà più proporzionato. Sulla sua pelle si sta sviluppando il lanugo o lanugine, ossia una copertura di peluria fine e chiara. Il fegato ha avviato la produzione di bile mentre la milza ha cominciato a supportare la produzione di globuli rossi. Se siete fortunate, potete avvertire i primi movimenti del bambino, paragonabili a delle bollicine, o alle famose farfalle, nello stomaco (a dire la verità, forse i primi movimenti avvertiti saranno più che altro suggestione…la certezza del movimento l’avrete più realisticamente tra la diciottesima e la ventiduesima settimana).

In questa fase, anche l’esterno del vostro corpo inizierà a cambiare rapidamente, la pancia crescerà costantemente e, ora che il bambino ha sempre più bisogno di metter su peso, dovrete incrementare la vostra dieta di circa 300-400 calorie al giorno e non farvi mai mancare vitamine, sali minerali e calcio, insieme agli integratori di ferro.

Il vostro seno continuerà ad ingrossarsi e, se spremete un po’ il capezzolo, potrebbe fuoriuscire un liquido giallastro che anticipa il latte, il colostro.

Il livello di ormoni si assesta e quindi il vostro umore dovrebbe migliorare, anche se potreste essere assalite da mille dubbi e domande sulla vostra capacità di essere madri e sulla salute del bambino, pensieri che potrebbero rendervi ancora più difficile riposarvi e prendere sonno durante la notte. Per ritrovare un po’ di tranquillità, perché non programmate un viaggetto? L’inizio del secondo trimestre di gravidanza, superate la fase critica di sviluppo e le nausee, è infatti il momento migliore per andare in vacanza.

Fate particolare attenzione a tenere sotto controllo la sudorazione: in questo periodo potreste sudare di più perché le ghiandole sudoripare aumentano di grandezza e producono più sudore.

Torna all’indice ————Vai alla quindicesima settimana

© 2015 - Vietata la riproduzione dei contenuti - MammaOggi.it è un marchio Fair Magazine CF/P.iva 05136530960 - Disclaimer - Pubblicità