About the author

Related Articles

2 Comments

  1. 1

    mercadee

    io non sapevo neanche di questa cosa? nel senso il cordone ombelicale una volta che lo doniamo i medici come lo usano? scusate l’ignoranza… davvero sono interessata!.

    Reply
  2. 2

    Roberta Giannattasio

    Buongiorno Marcadee ora cerco di spiegarti a cosa servono le cellule contenute nel sangue del cordone ombelicale o cellule staminali da cordone ombelicale
    Il termine cellule staminali emopoietiche si riferisce ad una popolazione cellulare in grado di dare origine agli elementi corpuscolati del sangue: globuli rossi, globuli bianchi e piastrine.
    Queste cellule sono in grado di rigenerare il midollo osseo nei casi in cui è stato danneggiato in seguito a patologie come aplasie midollari, esposizione a radiazioni ionizzanti o a trattamenti che mio e/o radioterapici per la terapia di patologie tumorali.
    La difficoltà di reperire un donatore compatibile per alcuni pazienti o la necessità di un intervento terapeutico rapido hanno condotto alla ricerca di fonti di cellule staminali emopoietiche alternative al midollo.
    L’osservazione che il sangue placentare contiene cellule staminali emopoietiche ha indotto una serie di studi e sperimentazioni, che hanno confermato la possibilità di utilizzare il sangue prelevato dal cordone ombelicale come fonte alternativa di staminali emopoietiche a scopo di trapianto.
    Le cellule staminali cordonali sono perfettamente in grado di ricostituire un midollo osseo dopo la sua distruzione in seguito a trattamento radio – chemioterapico. Il primo trapianto di staminali emopoietiche ottenute da sangue cordonale venne effettuato nel 1988 in Francia. Ad oggi sono stati effettuati oltre 10.000 trapianti con cellule staminali da cordone ombelicale, di cui quasi 700 in Italia, con gli stessi risultati di quelli ottenuti con cellule staminali da midollo.
    Il sangue cordonale raccolto subito dopo il parto contiene cellule staminali con relativa immaturità immunologia il cui utilizzo spesso permette di superare, le tradizionali barriere di compatibilità consentendo di effettuare il trapianto anche tra soggetti non perfettamente compatibili, come invece è necessario per le staminali emopoietiche da adulto.

    se vuoi saperne ancora di più sulle “banche di sangue cordonale” vai sul sito
    http://www.salute.gov.it/speciali/pdSpecialiNuova.jsp?sub=4&id=86&area=ministero&lang=it&idhome=86&titolo=%20cordoneombelicale

    Aprestissimo e spero di essere stata esaustiva

    Reply

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2015 - Vietata la riproduzione dei contenuti - MammaOggi.it è un marchio Fair Magazine CF/P.iva 05136530960 - Disclaimer - Pubblicità