About the author

Related Articles

5 Comments

  1. 1

    bernard noel

    Essere buone mamme vuol dire avere anche pochi minuti al giorno da dedicare ai piccoli ma farlo in modo intenso ed esclusivo …. è così che oggi si è dei "bravi genitori" basta volerlo …..
    Bernard Noel http://www.guidabambini.blogspot.com

    Reply
  2. 2

    manuela

    ai bambini , specie se piccoli, non interessa avere la mamma per pochi minuti di "qualità". I loro tempi non sono veloci e " organizzati" come quelli degli adulti: I bambini hanno bisogno di coccole quando si sbucciano un ginocchio, vogliono ascoltare una favola letta con partecipazione dalla mamma, hanno voglia di giocare con la mamma, fare una passeggiata, accompagnarla nelle faccende quotidiane, ridere insieme davanti ai cartoni animati … solo così diventeranno degli adulti affettivamente equlibrati che non avranno bisogno di surrogati artificiali e che potranno stabilire rapporti duraturi, senza la smania di possesso o la ricerca ossessiva di felicità effimera che attualmente impera. I pochi minuti intensi dedicati ai figli sono l'alibi delle mamme che lavorano e che si sentono in colpa per il poco tempo a disposizione. Succedeva anche a me quando lavoravo e vedevo poco il mio bambino, poi ho lasciato il lavoro e ho avuto altri due bambini a cui ho dedicato TUTTO il mio tempo traendone molti vantaggi per la loro serenità e tanta stanchezza per me, ma anche la grande soddisfazione di vederli crescere e cambiare sotto i miei occhi giorno per giorno con la consapevolezza che io c'ero sempre e non dovevano aspettare le 7 di sera per avere una mamma che doveva preparare la cena , riordinare casa e metterli a letto frettolosamente !

    Reply
    1. 2.1

      maria

      hai pienamente ragione e la tua scelta di lasciare il lavoro è stata molto coraggiosa! io non l'ho fatta e oggi sento che sto pagando dure conseguenze con le mie figlie. Non sono stata capace di trovare il giusto equilibrio tra casa e lavoro e tutto a caro prezzo, Piu' vado avanti e piu' mi convinco che una madre dovrebbe fare solo la madre e che tutta questa grande voglia di raggiungere la parità e di sentirsi autonomi non ha giovato molto anzi…………….mi domando spesso perchè lo stato non dà un sodalizio anche alla casalinga, son certa che parecchie donne accetterebbero di starsene a casa e di accudire in pieno i propri figli ridando un giusto valore a quella che un tempo si chiamava "famiglia"!!!

      Reply
  3. 3

    Ila

    Il lavoro porta via veramente tanto tempo! Fortunatamente io sono a casa con la mia piccola, ma sinceramente essendo a casa ci passo molto più di 124 minuti al giorno! Vado a prenderla dall'asilo alle 12.30 per poi poter star con lei fino a sera che non va a nanna, va dai nonni massimo due ore, ma per il resto la tengo sempre con me!
    Ho lavorato per un anno, perchè fino a 3 anni sono voluta stare con lei (ripeto fortunatamente) ora sono a casa in maternità, ma anche quando lavoravo, appena uscivo stavo con lei per un paio di ore!

    Reply
  4. 4

    antonella

    i bambini sono grandi divoratori di tempo, sia quando sono piccolissimi sia dopo. E io sono del parere che stare con loro più tempo possibile è un investimento per il futuro.

    Reply

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2015 - Vietata la riproduzione dei contenuti - MammaOggi.it è un marchio Fair Magazine CF/P.iva 05136530960 - Disclaimer - Pubblicità