Calendario gravidanza

Cosa accade nella propria pancia durante i nove mesi della gravidanza? L’esperienza di diventare mamma e di sentire, giorno dopo giorno, la vita che cresce dentro è un qualcosa che non si può spiegare con le parole, ma che deve necessariamente essere vissuta per intenderla a pieno. Durante i nove mesi di gestazione si compie il miracolo della vita: un cuore che batte, i piedini che sgambettano, gli occhi che si aprono. Un lungo percorso che porterà alla nascita di un esserino piccolo piccolo, ma pieno di gioia e di grandezza.

Per conoscere tutte le fasi della gestazione potrebbe ritornarvi utile un calendario gravidanza, ottimo non solo per le mamme in attesa, ma anche per coloro che agognano a divenire mamme.

Primo trimestre di gravidanza

Si tratta del periodo più delicato per l’embrione, il momento in cui viene concepito e dove comincia a prendere le prime sembianze umane. Il primo trimestre comincia con il primo giorno dell’ultima mestruazione, dopodiché, nell’arco del primo mese (generalmente intorno alla terza settimana) l’ovulo viene fecondato. Durante la quinta settimana, si cominciano a formare il cuore, il cervello e gli altri organi vitali dell’embrione, mentre nella sesta settimana il cuore comincia già a battere e appaiono timidamente anche i primi accenni fisici relativi agli arti. Intanto, dall’ecografia si nota solo un piccolo puntino nero, delle fattezze di un fagiolo.

Durante la settimana settimana, le braccia del piccolo cominciano a crescere e a definirsi, così come anche i gomiti e la bocca. All’ottava settimana è la testa a crescere di più, ma contestualmente si formano anche le orecchie e le dita di mani e piedi. Alla nona settimana il feto si muove, anche se in maniera impercettibile per la madre; sempre in questa settimana si formano anche le palpebre. Questo è anche il momento in cui vanno eseguiti tutti i test ed i controlli di rito per assicurasi che tutto proceda nel verso giusto.

Alla decima settimana, l’embrione non è più tale e viene chiamato feto. Braccia e gambe sono adesso più lunghe, e anche il suo corpo si allunga progressivamente. Nell’undicesima settimana prendono una prima forma i genitali e cominciano a formarsi le unghie dei piedi. Alla dodicesima settimana il piccolo feto ha già un profilo, mentre alla tredicesima dita di mani e piedi sono già formate completamente (e addirittura potrebbe già dare i primi calcetti), deglutisce, ha il singhiozzo e fa la pipì.

Secondo trimestre di gravidanza

Siamo ormai alla quattordicesima settimana, e gli occhi del feto cominciano a posizionarsi in maniera più centrale. Intanto si sviluppano le corde vocali e alla quindicesima settimana il bambino comincia addirittura a succhiarsi il pollice. Alla sedicesima settimana il cuore diventa più forte e cominciano a crescere capelli e peli. Durante la diciottesima settima si forma lo strato di grasso sotto la pelle, mentre nella settimana successiva si ha un veloce sviluppo dei genitali.

Alla ventiduesima settimana il feto ha i muscoli sempre più forti, mentre alle ventitreesima le orecchie iniziano finalmente a funzionare. Alla ventiseiesima settimana il bimbo comincia a reagire a forti rumori e alle voci esterne al pancione.

Terzo trimestre di gravidanza

Questo è il periodo durante il quale gli organi si fortificano e il bambino comincia a comunicare a suo modo con l’esterno. Durante la ventisettesima settimana il corpo del feto cresce velocemente e i suoi occhi si aprono e si chiudono. Alla ventottesima il cervello si fa perfezionando, mentre i polmoni completano lo sviluppo che arriverà fino alla trentaduesima settimana, momento in cui il feto comincerà a respirare.

Il peso del feto nelle ultime settimane aumenta notevolmente (circa 30gr al giorno) e alla trentaquattresima settimana si posiziona con la testa verso il basso (o comunque lo farà entro la 35esima). Da questo momento in poi, tenetevi pronte: il travaglio è dietro l’angolo!

© 2015 - Vietata la riproduzione dei contenuti - MammaOggi.it è un marchio Fair Magazine CF/P.iva 05136530960 - Disclaimer - Pubblicità